In de gloria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da In De Gloria)
In de gloria
Anno 2000-2002
Genere Sketch comedy
Regia Jan Eelen
Rete Canvas
Sito web www.indegloria.be

In de gloria era uno sketch comedy show fiammingo prodotto da Jan Eelen. Trasmesso dal canale belga Canvas dal 2000 al 2002, è andato in onda per 2 stagioni da 10 episodi ciascuno. Il programma, satira dei reality e dei talk show, presentava situazioni fittizie come se fossero reali.

Cast[modifica | modifica wikitesto]

  • Tania Van der Sanden
  • Tom Van Dyck
  • Lucas Van den Eynde
  • Frank Focketyn
  • An Miller
  • Sien Eggers
  • Wim Opbrouck
  • Kris Focketyn

Notorietà[modifica | modifica wikitesto]

Una versione breve dello sketch "Boemerang", tratto dallo show, ha guadagnato molta popolarità su YouTube. Erik Hartman, il presentatore fittizio interpretato da Tom Van Dyck, conduce un talk show di nome "Boemerang", un programma di successo nel paese di produzione. Durante un'intervista a una persona paralizzata e a due persone con le voci una stridula e l'altra bassa a causa di interventi di tonsillectomia non andati a buon fine, scoppia in una crisi di risate causando una violenta reazione verbale dei due (interpretati da Van Den Eynde e An Miller).

Lo sketch è stato citato nel The Tonight Show[1] e sul canale greco Star Channel.

La versione completa del filmato ritrae Hartman (Van Dyck) che racconta, ripercorrendo il corso della puntata, la storia del suo licenziamento dall'emittente televisiva in un'intervista.

Lo sketch fu creduto un fatto realmente accaduto e scatenò molte polemiche sul Web.[senza fonte]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (NL) Article about the Boemerang clip being shown on Jay Leno, nieuwsblad.be.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione