Il volo dei draghi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il volo dei draghi
Volo draghi.png
Una scena del film
Titolo originale The Flight of Dragons
Paese di produzione USA, Giappone
Anno 1982
Durata 96 minuti
Colore colore
Audio mono
Genere animazione
Regia Jules Bass e Arthur Rankin Jr.
Soggetto Peter Dickinson (romanzo), Gordon R. Dickson (romanzo)
Sceneggiatura Romeo Muller
Produttore Jules Bass e Arthur Rankin Jr.
Casa di produzione ABC, Warner Bros.
Musiche Maury Laws, Don McLean
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Il volo dei draghi (The Flight of Dragons) è un film d'animazione, di genere fantasy, diretto da Jules Bass e Arthur Rankin Jr. nel 1982. Il film è ispirato liberamente al libro omonimo di Peter Dickinson e al romanzo fantasy Il drago e il George di Gordon R. Dickson.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Molti secoli prima del nostro, in un tempo a cavallo tra la fine dell'era della magia e l'inizio dell'era del progresso, le creature magiche sono minacciate e il loro declino sembra ormai prossimo. Gli unici a resistere sono i draghi. L'equilibrio del mondo è affidato a quattro maghi fratelli e ai loro quattro draghi. Carolinus, il mago della natura, con il suo drago Gorbash. Lotazar, il mago della luce e dell'aria, con il suo drago Shin-tzu. Solarius, il mago dell'acqua, dello spazio e delle altezze, con il suo drago Lunarian. E infine Omadan il mago di tutto ciò che è malvagio e mostruoso, con il suo drago Briagr. Carolinus, spaventato per quanto sta per accadere, convoca i tre fratelli presso il palazzo delle Antichità, esseri forti e potenti creatori di tutto ciò che è stato, che è e che sarà. Carolinus spiega ai fratelli il suo progetto di una valle nascosta agli occhi dell'uomo dove tutta la magia e le creature magiche vi si possano riparare, ma da cui poter comunque aiutare l'uomo a fantasticare e a ispirarlo. Omadan, il signore del male, non è spaventato da questo declino ma anzi ne è sempre più contento al punto da andare contro i fratelli, forte del fatto che, grazie alla sua influenza negativa, riuscirà ad avere sempre più potere, portando l'uomo sulla cattiva strada mettendo l'uno contro l'altro. Carolinus decide quindi di avviare una spedizione magica e i suoi due fratelli gli fanno dono dello scudo di Saturno, in grado di allontanare qualsiasi magia cattiva, e del flauto addormenta-draghi. Per poter attuare la missione, il mago della natura, ha bisogno di tre avventurieri (che non possono essere i tre maghi, dato che sono fratelli ed è proibito dalle antichità). Il mago della natura convoca quindi Sir Smith, un cavaliere coraggioso, e il suo drago Gorbash. Ma chi può essere il terzo? Di certo non sua figlia, la giovane Melisande (che ha adottato dopo la morte dei suoi genitori). Per questo il mago, chiede aiuto alle Antichità che mostrano a lui un giovane ragazzo del XX secolo. Questo ragazzo ha la particolarità di essere il discendente di Peter, il primo essere umano che ha insegnato ai draghi a parlare. Questo ragazzo ha la particolarità di essere il discendete di Peter e di essere il primo uomo di scienza a distanza di settecentosettantasette generazioni. Il suo nome è Peter Dickinson. Guardando nel futuro, Carolinus vede che il ragazzo ha creato un gioco le cui pedine sono proprio i quattro maghi, Melisande e Gorbash il drago ed è alle prese con la stesura di un libro chiamato "Il volo dei draghi" in cui spiega come questi possano volare e sputare fuoco. Così il mago lo contatta e lo porta nel suo tempo. Appena arrivato, Peter incrocia subito lo sguardo di Melisande e tra i due nasce l'amore. Omadan però è sempre in agguato e manda il suo drago ad uccidere Peter. Gorbash cerca di salvarlo, ma Carolinus con una magia errata fonde i due in un unico essere. Dato che bisogna essere in tre per effettuare la missione si unisce al gruppo Smirgle, un drago anziano che servì a suo tempo Carolinus nelle sue imprese. I pericoli sono sempre in agguato, per questo Smirgle non perde tempo e spiega a Peter (nel corpo di Gorbash) come fare a volare e a sputare fuoco. Ma Omadan li osserva e manda loro degli ostacoli che riescono a superare solo grazie all'intervento di Arak, un lupo morto annegato ma che Solarius, il mago blu, decide di salvare, Giles, l'elfo e Danielle l'arciere. Solo la scienza riuscirà a contrastare le potenti magie di Omadan e creare finalmente la valle che tanto speravano.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema