Il pianeta azzurro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il pianeta azzurro
Titolo originale Il pianeta azzurro
Paese di produzione Italia
Anno 1982
Durata 88 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere documentario
Regia Franco Piavoli
Soggetto Franco Piavoli
Sceneggiatura Franco Piavoli
Montaggio Franco Piavoli
Interpreti e personaggi
  • attori non professionisti
Premi
  • Premio AGIS al Festival di Venezia 1982
  • Premio delle Nazioni Unite CITC UNESCO 1982
  • Premio del pubblico al Festival di Nyon 1982
  • Premio Henri Alekan al Festival di Poitiers 1983
  • Nastro d'Argento 1983
  • Premio come Miglior regista esordiente del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici 1983
  • Premio Saint Vincent – Targa Mario Gromo 1983

Il pianeta azzurro è un film di Franco Piavoli del 1982.

È stato presentato in concorso alla cinquantesima edizione del Festival di Venezia.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il film segue il ciclo delle stagioni nel paesaggio di campagna, dal risveglio della vita dopo le gelate invernali alle fioriture della primavera, il calore estivo nel lavoro dei campi e il crepuscolo dell'autunno. L'uomo si confronta con la natura nel susseguirsi delle stagioni e nei momenti essenziali della sua esistenza: l'infanzia, l'amore, il cibo, il lavoro, il dolore.

Il film[modifica | modifica wikitesto]

Il film è costruito attraverso tempi lunghi che vogliono creare un'intima adesione degli spettatori con i ritmi della natura: alcune sequenze durano diversi minuti senza l'ausilio di effetti e accelerazioni.

L'opera è stata realizzata in due anni in totale libertà realizzativa: Silvano Agosti ha fornito a Piavoli una cinepresa Arriflex con cui il regista e la sua assistente Neria Poli hanno potuto girare 30.000 metri di pellicola[1].

Il film è completamente privo di commento musicale, salvo una messa di Josquin Desprez nel finale.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Franco Piavoli, Come ho girato "Pianeta azzurro", Alias n. 50, 22 dicembre 2007

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema