I Kill Giants

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi I Kill Giants (disambigua).
I Kill Giants
fumetto
Titolo orig.I Kill Giants
Lingua orig.inglese
PaeseStati Uniti
AutoreJoe Kelly (testi), J. M. Ken Niimura (disegni)
Periodicitàmensile
Editore it.BAO Publishing
1ª edizione it.2010
Testi it. traduzione di Caterina Marietti

I Kill Giants è un fumetto statunitense, pubblicato in forma di miniserie, scritto da Joe Kelly e disegnato da J. M. Ken Niimura. Racconta le vicende di Barbara, una bambina che per superare le difficoltà della vita si rifugia in un mondo fatto di mostri e magia.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Barbara Thorson è una ragazzina asociale ossessionata dai giochi di ruolo come Dungeons & Dragons. È dotata di una fantasia sfrenata ed è convinta del fatto che i giganti esistano davvero e stiano arrivando nella sua città per distruggere tutto. Fortunatamente Barbara è in possesso dell'unica arma in grado di fermarli.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Barbara
Vive in una casa sulla spiaggia di Oyster Bay, a Long Island, insieme alla madre malata che non si può muovere dal letto e ai due fratelli maggiori. Il padre ha lasciato la famiglia da tempo.
Sophia
È l'amica del cuore di Barbara, l'unica a non prenderla in giro per le sue fantasie sui giganti.
Taylor
È la bulla della scuola di Barbara e non perde occasione per tormentarla.
Signora Molle
È la psicologa della scuola che cerca di aiutare Barbara a superare tutte le sue difficoltà.

Pubblicazione[modifica | modifica wikitesto]

Uscito in sette numeri a cadenza mensile in lingua originale tra luglio 2008 e gennaio 2009, in Italia è stato pubblicato per la prima volta in un unico volume nel 2010 da BAO Publishing.[1] Tirato a 1.500 esemplari, il volume è poi stato ristampato nel 2013.[2] Nel 2018 BAO ha pubblicato la Titan Edition dell'opera, un'edizione riveduta con materiali aggiuntivi.[3]

Premi[modifica | modifica wikitesto]

I Kill Giants ha vinto il "Best Indy Book" dell'IGN nel 2008[4] ed è stato inserito tra i migliori dieci fumetti del 2009 dalla rivista New York[5].

In Italia, Joe Kelly ha vinto il Premio Gran Guinigi per la migliore sceneggiatura nell'edizione 2011 di Lucca Comics & Games proprio per I Kill Giants[6].

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: I Kill Giants (film).

Nel marzo 2015, Treehouse Pictures annuncia un adattamento cinematografico del fumetto,[7] che sarebbe stato diretto da Anders Walter, basato sulla sceneggiatura dello stesso Joe Kelly.[8] Il 13 settembre 2015, le attrici Zoe Saldana e Madison Wolfe hanno firmato il contratto per le parti di Signora Molle e Barbara nel film.[9] Il lungometraggio esce nelle sale cinematografiche mondiali nel 2017 e successivamente viene messo in onda da Netflix.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Joe Kelly, I Kill Giants-Titan Edition, disegni di JM Ken Niimura, BAO Publishing, 2018, ISBN 978-88-3273-154-5.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Joe Kelly, JM Ken Niimura(2010)
  2. ^ Dario Forti, Numerologica: tirature, insegnamenti medici, una mostra da record, in Fumettologica, 10 luglio 2014. URL consultato il 19 ottobre 2018.
  3. ^ Andrea Fiamma, “I Kill Giants” e il fantasy del trauma, in Fumettologica, 27 ottobre 2018. URL consultato il 27 ottobre 2018.
  4. ^ IGN Best of 2008
  5. ^ Shocking Memoirs and Superhero Adventures: The Best Comics of 2009
  6. ^ Recensione: I Kill Giants
  7. ^ I Kill Giants on the Big Screen, Dread Central, 23 marzo 2015. URL consultato il 23 marzo 2015.
  8. ^ Anders Walter to Direct I Kill Giants, in CS, Coming Soon, 5 dicembre 2013. URL consultato il 21 maggio 2014.
  9. ^ Scott J. Davis, Zoe Saldana to star in graphic novel adaptation I Kill Giants, su Flickeringmyth.com. URL consultato il 24 gennaio 2016.