II Giochi olimpici femminili

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
II Giochi olimpici femminili
1926 Women's Olympic Games
Jeux Olympiques Féminins 1926
Competizione Giochi olimpici femminili
Sport Athletics pictogram.svg atletica leggera
Edizione II
Organizzatore Alice Milliat
Date 27-29 agosto 1926
Luogo Svezia Svezia
Partecipanti 100
Nazioni 9
Discipline 13
Impianto/i Slottsskogsvallen
Statistiche
Miglior medagliato Giappone Kinue Hitomi (2/1/1)
Miglior nazione Regno Unito Regno Unito
Pubblico 20 000
ARNOLD BRATT.jpg
Il re Gustavo V di Svezia durante la cerimonia di apertura
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1922 1930 Right arrow.svg

La seconda edizione dei Giochi olimpici femminili si tenne dal 27 al 29 agosto 1926[1] presso lo Slottsskogsvallen di Göteborg, in Svezia.

La competizione[modifica | modifica wikitesto]

La manifestazione era organizzata dalla Federazione Sportiva Internazionale Femminile (International Women's Sports Federation) guidata da Alice Milliat come risposta all'assenza di gare femminili ai Giochi olimpici di Parigi del 1924[1].

Ai Giochi presero parte circa 100 atlete provenienti da 9 Paesi: Belgio, Cecoslovacchia, Francia, Regno unito, Lettonia, Polonia, Svezia, Svizzera e Giappone. Per quest'ultima nazione partecipò una sola atleta, Kinue Hitomi, la quale conquistò due medaglie d'oro nel salto in lungo e nel salto in lungo da fermo, una medaglia d'argento nel lancio del disco, una medaglia di bronzo nelle 100 iarde, un quinto posto nei 600 metri piani e un sesto posto nei 250 metri piani[2].

Il programma prevedeva 12 specialità dell'atletica leggera, precedute dalla cerimonia di apertura durante la quale tenne un discorso Mary von Sydow[1], moglie dell'ex Ministro di Stato della Svezia e governatore della provincia di Göteborg e Bohus Oscar von Sydow.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Specialità Oro Oro Risultato Argento Argento Risultato Bronzo Bronzo Risultato
60 m Francia Marguerite Radideau 7"8 Regno Unito Florence Haynes 7"8 Regno Unito Rose Thompson 7"8
100 yd Francia Marguerite Radideau 11"8 Regno Unito Rose Thompson 11"8 Giappone Kinue Hitomi 12"0
250 m Regno Unito Eileen Edwards 33"4 Regno Unito Vera Palmer 34"6 Francia Marguerite Radideau 35"4
1000 m Regno Unito Edith Trickey 3'08"8 Svezia Inga Gentzel 3'09"4 Francia Louise Bellon 3'10"4
100 yd hs Stati Uniti Ludmila Sychrová 14"4 Regno Unito Edith White 14"8 Regno Unito Hilda Hatt 15"0
Staffetta 4×110 yd Regno Unito Regno Unito
Dorothy Scouler
Florence Haynes
Eileen Edwards
Rose Thompson
49"8 Francia Francia n/d Cecoslovacchia Cecoslovacchia n/d
Marcia 1000 m Regno Unito Daisy Crossley 5'10"0 Francia Albertine Regel 5'12"4 solo due atlete in gara
Salto in alto Francia Hélène Bons 1,50 m Regno Unito Hilda Hatt 1,45 m Svezia Inga Broman 1,45 m
Salto in lungo Giappone Kinue Hitomi 5,50 m Regno Unito Muriel Gunn 5,44 m Cecoslovacchia Zdena Smolová 5,28 m
Salto in lungo da fermo Giappone Kinue Hitomi 2,49 m Cecoslovacchia Zdena Smolová 2,47 m Regno Unito Barbara Halliday 2,37 m
Getto del peso a due mani Cecoslovacchia Maria Vidlaková 19,54 m Svezia Elsa Svensson 19,42 m Polonia Halina Konopacka 19,25 m
Lancio del disco Polonia Halina Konopacka 37,71 m Giappone Kinue Hitomi 33,62 m Svezia Elsa Svensson 31,78 m
Lancio del giavellotto a due mani Svezia Anne-Lisa Adelsköld 49,15 m Regno Unito Louise Fawcett 45,41 m Svezia Märta Hallgren 45,06 m
Record mondiale record mondiale; Miglior prestazione mondiale stagionale record mondiale stagionale; Record africano record africano; Record asiatico record asiatico; Record europeo record europeo; Record nord-centroamericano record nord-centroamericano e caraibico; Record sudamericano record sudamericano; Record oceaniano record oceaniano; Record dei campionati record dei campionati; Record nazionale record nazionale; Miglior prestazione personale record personale; Miglior prestazione personale stagionale record personale stagionale.

Punteggi per nazione[modifica | modifica wikitesto]

La giapponese Kinue Hitomi: da sola riuscì a far conquistare la quinta posizione al Giappone nella classifica per nazioni
Pos. Paese Punti
1 Regno Unito Regno Unito 50
2 Francia Francia 27
3 Svezia Svezia 20
4 Cecoslovacchia Cecoslovacchia 19
5 Giappone Giappone 15
6 Polonia Polonia 7
7 Lettonia Lettonia 1

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Bruce Kidd, The Women's Olympic Games: Important Breakthrough Obscured By Time, Canadian Association for the Advancement of Women and Sport and Physical Activity. URL consultato il 19 marzo 2015.
  2. ^ (EN) Ian Buchanan, Asia's first female olympian (PDF), in Journal of Olympic History, International Society of Olympic Historians, settembre 2000, 22-23. URL consultato il 19 marzo 2015 (archiviato dall'url originale il 18 dicembre 2013).
Atletica leggera Portale Atletica leggera: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di atletica leggera