Hygrophorus russula

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Hygrophorus russula
2011-10-09 Hygrophorus russula (Schaeff.) Kauffman 175024.jpg
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Fungi
Phylum Basidiomycota
Classe Basidiomycetes
Ordine Agaricales
Famiglia Hygrophoraceae
Genere Hygrophorus
Specie H. russula
Nomenclatura binomiale
Hygrophorus russule
(Schaeff.:Fr.) Quélet
Sinonimi

Tricoloma russula (Fr.:Fr.) Gillet Agaricus russula Fr.:Fr.

Caratteristiche morfologiche
Hygrophorus russula
Cappello umbellato disegno.png
Cappello umbellato
Gills icon.png
Imenio lamelle
Subdecurrent gills icon2.svg
Lamelle subdecorrenti
White spore print icon.png
Sporata bianca
Bare stipe icon.png
Velo nudo
Immutabile icona.png
Carne immutabile
Mycorrhizal ecology icon.png
Micorrizico
Foodlogo.svg
Commestibile

Hygrophorus russula (Schaeff.:Fr.) Quélet

L'H. russula è un fungo di aspetto compatto, robusto, di colore vinoso, che diventa giallo alla cottura

Descrizione della specie[modifica | modifica wikitesto]

Nome volgare[modifica | modifica wikitesto]

Agarico vinato, Lardaiolo vinato, Lardaiolo rosso, Sanguinello (soprattutto nel nord dell'Umbria, da non confondere con Lactarius deliciosus, talora chiamato con lo stesso nome), nel sud dell'Umbria chiamato anche licinetto, visto che spesso cresce sotto le piante di lucio.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Cappello[modifica | modifica wikitesto]

Dimensioni 7–15 cm; robusto, dapprima convesso poi spianato fino a diventare depresso; orlo involuto e margine più chiaro. Colore vinoso, con screziature radiali, più cariche al centro, che coprono il fondo biancastro.

Lamelle[modifica | modifica wikitesto]

Fitte, decorrenti, biancastre, qualche volta con sfumature rossastre.

Gambo[modifica | modifica wikitesto]

Altezza 6–12 cm; diametro 1-2,5 cm; robusto, rastremato alla base, macchiettato da fibrosità vinose.

Carne[modifica | modifica wikitesto]

Compatta, biancastra; il sapore è solitamente dolce, ma in qualche esemplare risulta amaro.

Spore[modifica | modifica wikitesto]

Bianche in massa, ellittiche, con dimensioni 6-9X4-5 micron.

Habitat[modifica | modifica wikitesto]

Specie tipicamente mediterranea. Cresce in boschi di lattifoglie (Quercus ilex). Cresce In primavera e in autunno

Commestibilità[modifica | modifica wikitesto]

Ottima.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Questo fungo cresce seminascosto tra le foglie. Viene molto ricercato soprattutto in Toscana, dove lo chiamano "Lardaiolo" e lo cucinano con i fagioli e le salsicce, e sulla Riviera Ligure di Levante, dove viene chiamato "Scimunìn" (ossia fungo di San Simone, poiché il periodo di raccolta è solitamente prossimo alla ricorrenza del santo) e viene consumato prevalentemente sott'olio.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Micologia Portale Micologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di micologia