Hydrangea serrata

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Hydrangea serrata
HydrangeaSerrata.jpg
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Rosales
Famiglia Hydrangeaceae
Genere Hydrangea
Specie Hydrangea macrophylla
Sottospecie H. serrata
Classificazione APG
Ordine Cornales
Famiglia Hydrangeaceae
Nomenclatura binomiale
Hydrangea serrata
(Thunb.) Ser.

Hydrangea serrata è una specie di pianta da fiore della famiglia delle Hydrangeaceae, originaria delle regioni montuose della Corea e del Giappone. I nomi comuni includono ortensia di montagna e tè del paradiso. Cresce sino a 1,2 m di altezza e di larghezza; è un arbusto deciduo con foglie ovali e pannocchie di fiori blu e rosa in estate e autunno.[1] È ampiamente coltivata come attraente arbusto ornamentale in tutto il mondo in aree con clima e terreno adatti.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Esistono notevoli difficoltà nella nomenclatura per H. serrata e le ortensie a lei strettamente associate. Essa viene qui trattata come una singola specie in accordo con van Gelderen e van Gelderen.[2] Molti botanici, tuttavia, la considerano non più di una sottospecie di H. macrophylla.[3]

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Un primo piano di diversi fiori.

Hydrangea serrata è simile a H. macrophylla tranne che è un arbusto più piccolo e compatto con fiori e foglie più piccoli; è anche più resistente. Con un portamento arrotondato, presenta foglie verde scuro, serrate (dentate), ovate lunghe 15 cm e pannocchie di fiori blu o rosa a fioritura lunga da metà a fine estate. In ciascuna pannocchia sono presenti sia i fiori appariscenti (sterili) che gli ornamenti meno appariscenti (fertili). I fiori sono perfetti, con parti sia maschili che femminili; essi sono impollinati dagli insetti.

Coltivazione[modifica | modifica wikitesto]

L'Ortensia serrata è meglio coltivata in terreni ricchi, di media umidità, ben drenati in parziale ombra. Tollera il pieno sole solo se cresciuta in terreni costantemente umidi. Il pH del suolo influenza il colore del fiore allo stesso modo di H. macrophylla - vale a dire, bluastro in terreni altamente acidi e da lilla a rosa in terreni leggermente acidi o alcalini. Un cambio di colore limitato può essere ottenuto con varietà rosa e blu su terreni neutri grazie all'uso attento degli additivi del terreno.[4] I fiori si presentano su legno vecchio e sono necessarie piccole potature. Può essere potata dopo la fioritura tagliando gli steli fiorali sino a un paio di gemme sane. Gli steli deboli o danneggiati dall'inverno possono essere potati all'inizio della primavera.

Essa può perdere un numero significativo di boccioli di fiori o morire a terra in inverni rigidi, compromettendo o decimando la fioritura per il prossimo anno. Le piante sono resistenti sino a circa -25 °C quando dormienti, ma la crescita giovanile in primavera può essere uccisa dalle gelate tardive.

Hydrangea serrata è una buona scelta o pianta d'accento per luoghi protetti vicino a case o cortili. Può essere cresciuta come una bassa siepe, ed è abbastanza resistente al vento.

Propagazione[modifica | modifica wikitesto]

I semi possono essere seminati in una serra in primavera. Quando sono abbastanza grandi, le piantine possono essere piantate in vasi individuali. Le talee erbacee possono essere radicate durante l'estate, e quelle legnose durante l'autunno e l'inverno. L'interramento delle propaggini può essere compiuto in primavera.

Problemi[modifica | modifica wikitesto]

La pianta puo' essere attaccata dall'armillaria, dalla peronospora, dall'avvizzimento batterico, dalla necrosi fogliare e dall'oidio. Gli afidi sono occasionali parassiti estivi.

Cultivar[modifica | modifica wikitesto]

H. serrata 'Preziosa'

Numerose cultivar sono state selezionate per l'uso in giardino, di cui le seguenti hanno ottenuto il Premio per il Garden Merit della Royal Horticultural Society:[5]

  • 'Bluebird'[6]      
  • 'Diadem'[7]
  • ’Grayswood’[8]
  • ’Kiyosumi’[9]
  • 'Miranda'[10]
  • ’Miyama-yae-murasaki’[11]
  • 'Preziosa'[12]      
  • 'Rosalba'[13]
  • ’Shirofuji’[14]
  • ’Shojo’[15]
  • 'Tiara'[16]

Altri usi[modifica | modifica wikitesto]

Le foglie dell'ortensia di montagna contengono fillodulcina, un dolcificante naturale, e sono usate per produrre tè alle erbe localmente popolari[2] (sugukcha in Corea e amacha in Giappone). Il tè amacha è usato in Giappone nella celebrazione della nascita del Buddha.

Chimica[modifica | modifica wikitesto]

La Fillodulcina è una isocumarina presente nell'H. serrata.[17]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ RHS A-Z encyclopedia of garden plants, United Kingdom, Dorling Kindersley, 2008, pp. 1136, ISBN 1-4053-3296-4.
  2. ^ a b C.J. van Gelderen; D.M. van Gelderen. 2004. Encyclopedia of Hydrangeas. Timber Press. p. 280
  3. ^ Sandra Reed; Timothy Rinehart. Hydrangea Macrophylla and Serrata - Should We Lump 'em Or Split 'em?
  4. ^ Changing the color of hydrangeas, Hydrangeas! hydrangeas!. URL consultato il 23 giugno 2013.
  5. ^ AGM Plants - Ornamental (PDF), Royal Horticultural Society, July 2017, p. 51. URL consultato il 3 marzo 2018.
  6. ^ RHS Plant Selector - Hydrangea serrata 'Bluebird' [collegamento interrotto], su apps.rhs.org.uk. URL consultato il 23 giugno 2013.
  7. ^ RHS Plant Selector - Hydrangea serrata 'Diadem' [collegamento interrotto], su apps.rhs.org.uk. URL consultato il 23 giugno 2013.
  8. ^ RHS Plantfinder - Hydrangea serrata ‘Grayswood’, su rhs.org.uk. URL consultato il 7 marzo 2018.
  9. ^ RHS Plantfinder - Hydrangea serrata ‘Kiyosumi’, su rhs.org.uk. URL consultato il 7 marzo 2018.
  10. ^ RHS Plant Selector - Hydrangea serrata 'Miranda' [collegamento interrotto], su apps.rhs.org.uk. URL consultato il 23 giugno 2013.
  11. ^ RHS Plantfinder - Hydrangea serrata ‘Miyama-yae-murasaki’, su rhs.org.uk. URL consultato il 7 marzo 2018.
  12. ^ RHS Plant Selector - Hydrangea serrata 'Preziosa' [collegamento interrotto], su apps.rhs.org.uk. URL consultato il 23 giugno 2013.
  13. ^ RHS Plant Selector - Hydrangea serrata 'Rosalba' [collegamento interrotto], su apps.rhs.org.uk. URL consultato il 23 giugno 2013.
  14. ^ RHS Plantfinder - Hydrangea serrata ‘Shirofuji’, su rhs.org.uk. URL consultato il 7 marzo 2018.
  15. ^ RHS Plantfinder - Hydrangea serrata ‘Shojo’, su rhs.org.uk. URL consultato il 7 marzo 2018.
  16. ^ RHS Plant Selector - Hydrangea serrata 'Tiara' [collegamento interrotto], su apps.rhs.org.uk. URL consultato il 23 giugno 2013.
  17. ^ Accumulation of phyllodulcin in sweet-leaf plants of Hydrangea serrata and its neutrality in the defence against a specialist leafmining herbivore. Mami Ujihara, Masateru Shinozaki and Makoto Kato, Researches on population ecology, Volume 37, Number 2, pp. 249-257, DOI10.1007/BF02515827

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]