Henri Fayol

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Henri Fayol

Henri Fayol (Istanbul, 29 luglio 1841Parigi, 19 novembre 1925) è stato un imprenditore e ingegnere francese.

Ingegnere di industria mineraria e direttore di miniera, conosciuto soprattutto per aver ideato una teoria di direzione aziendale e di gestione aziendale detta Fayolismo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Henry Fayol è nato a Costantinopoli, l'odierna Istanbul, il 29 luglio del 1841 da genitori francesi.

Il padre era un ingegnere all'interno dell'esercito, sovraintendente dei lavori di costruzione del Galata Bridge.

Nel 1847 la famiglia si ritrasferì in Francia dove Fayol intraprese gli studi e nel 1860, ormai diciannovenne, si diplomò all'accademia di miniera "École Nationale Supérieure des Mines". Sempre nello stesso anno Fayol iniziò a lavorare come ingegnere presso la compagnia mineraria "Compagnie de Commentry-Fourchambault-Decazeville", diventando fin da subito il protetto del suo capo Stephane Mony, al quale successe come manager della Commentry Mine e direttore generale della Commentry-Fourchambault e Decazeville. Durante questi impieghi nell'ambito minerario si dedicò agli studi degli incendi, da come prevenirli a come combattere il problema.

Nel 1886 Henri Fayol viene nominato amministratore delegato della Compagnie de Commentry-Fourchambault-Decazeville, che sotto la sua direzione, grazie a una politica di fusioni e acquisizioni arriva a contare più di mille dipendenti, cifra enorme per l'epoca.

Nel 1888 fu promosso a direttore generale; è proprio in questo periodo che Henri Fayol inizia a teorizzare la sua visione della gestione manageriale e a pubblicare diversi articoli in merito. Nel suo lavoro ebbe un'attenzione particolare per la situazione dei lavoratori e per l'organizzazione del lavoro in sè, cercando ed elaborando metodi per renderlo più produttivo. Ricopre questa carica fino al 1918, anno del suo pensionamento.

Durante la sua carriera Henry Fayol sviluppò, con l'aiuto di alcuni colleghi, una teoria di gestione del lavoro ancora oggi utilizzata e insegnata nelle facoltà di economia, detta fayolismo.

Henri Fayol, sulla scia del taylorismo (ideato da Frederick Taylor) e del fordismo (Henry Ford) che andavano accreditandosi come metodi di gestione manageriale, elaborò la sua personale teoria rimanendo indipendente e riscuotendo ampio successo. La gestione del management, secondo Fayol, si basava su quattordici princìpi: divisione del lavoro, autorità, disciplina, unità di ordine, unità di direzione, priorità dell'interesse organizzativo su quello individuale, retribuzione, centralizzazione, linea di autorità, ordine, equità, sicurezza dell'impiego, premiazione dell'iniziativa e spirito d'appartenenza.[1]

Nel 1916, all'età di 70 anni, Henri Fayol pubblica la sua opera più importante, ancora oggi considerata un caposaldo dello studio del management: Administration Industrielle et Générale. Proprio in questo volume Fayol identifica la funzione direzionale e la analizza con occhio acuto, scomponendola nei suoi 5 elementi chiave: programmazione, organizzazione, comando, coordinamento e controllo.

Fayolismo[modifica | modifica wikitesto]

La corrente di studio del management ideata da Henri Fayol prende il nome di Fayolismo, ed è giunta fino a noi accreditandosi come una delle fonti più autorevoli sulla gestione aziendali.

Lo studioso parte dal presupposto che a prescindere dalla tipologia dell'azienda, dalle sue dimensioni o il settore in cui opera, ci sono delle funzioni di base che devono essere esplicate per favorire la crescita del proprio business, e che rimangono invariate. Che si tratti di un'attività di tipo politico, commerciale, governativo, economico o religioso le funzioni sono sempre le stesse, ed il requisito è che l'azienda sia affidata a un manager con precise capacità direzionali, basate su un insieme di skills e conoscenze di vario tipo, tra cui capacità tecniche e polivalenza. Per la prima volta al manager vengono richieste qualità non solo direzionali, ma anche qualità solitamente delegate agli altri ruoli dell'azienda, affinché risulti un connubio di competenze tali da favorire un occhio vigile per ogni fase della produzione aziendale e una maggiore incidenza nelle funzioni direttive.

L'obiettivo di Fayol è quello di individuare una teoria generale della direzione aziendale, convinto che tali principi possano essere insegnati alle nuove generazioni poiché le qualità manageriali possono essere frutto di un apprendimento mirato, e non doti innate.

Nel suo lavoro Fayol identificò cinque principali funzioni della gestione manageriale industriale, ancora oggi riconosciute:

  1. Pianificazione e previsione: ragionare nell'ottica di ciò che sta per succedere e quindi di preparazione
  2. Organizzare, munire l'azienda ed i suoi dipendenti di tutto ciò che serve dai materiali alle direttive
  3. Comandare, ovvero: “trarre il maggior profitto possibile dagli elementi che compongono l’azienda e nel suo interesse”.
  4. Coordinare, ovvero: “mettere armonia in tutte le azioni di un’azienda in modo da facilitarne funzionamento e successo”
  5. Controllo, ovvero: “verificare se tutto scorre conformemente al programma adottato, agli ordini dati e ai principi ammessi”

Questi principi sono una sorta di guida di come un'azienda deve agire per raggiungere i suoi obiettivi, partendo dunque da una previsione per poi organizzare le attività, passando per il controllo della produzione e la giusta assegnazione dei compiti.

Fayol elabora anche quattordici Principi Generali di Amministrazione, che si configurano come una linea guida per i leader di ogni tipo di azienda:

• La divisione del lavoro,

• L’autorità del leader

• La disciplina

• L’unità di comando

• L’unità di direzione

• La subordinazione dell’interesse individuale all’interesse generale

• La giusta remunerazione dello sforzo

• Il grado di centralizzazione o decentralizzazione

• La catena gerarchica

• L’ordine, materiale e sociale

• L’equità nel modo di trattare i dipendenti

• La stabilità del personale

• L’iniziativa

• Il senso dello spirito aziendale


Note[modifica | modifica wikitesto]


Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN71390922 · ISNI (EN0000 0001 1029 0978 · LCCN (ENn82090857 · GND (DE124816851 · BNF (FRcb119024500 (data) · BNE (ESXX854591 (data) · NDL (ENJA00439284 · WorldCat Identities (ENlccn-n82090857
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie