Heiden (Svizzera)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Heiden
comune
Heiden – Stemma
Heiden – Veduta
Localizzazione
StatoSvizzera Svizzera
CantoneWappen Appenzell Ausserrhoden matt.svg Appenzello Esterno
DistrettoNon presente
Amministrazione
Lingue ufficialiTedesco
Data di istituzione1658
Territorio
Coordinate47°26′39″N 9°32′08″E / 47.444167°N 9.535556°E47.444167; 9.535556 (Heiden)Coordinate: 47°26′39″N 9°32′08″E / 47.444167°N 9.535556°E47.444167; 9.535556 (Heiden)
Altitudine802 m s.l.m.
Superficie7,50 km²
Abitanti4 210 (2016)
Densità561,33 ab./km²
Comuni confinantiEggersriet (SG), Grub, Lutzenberg, Oberegg (AI), Rehetobel, Reute, Thal (SG), Wald, Wolfhalden
Altre informazioni
Cod. postale9410
Prefisso071
Fuso orarioUTC+1
Codice OFS3032
TargaAR
Nome abitantiheidener
Cartografia
Mappa di localizzazione: Svizzera
Heiden
Heiden
Heiden – Mappa
Sito istituzionale

Heiden (toponimo tedesco) è un comune svizzero di 4 210 abitanti del Canton Appenzello Esterno.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il comune di Heiden è stato istituito nel 1658 con la divisione del comune soppresso di Kurzenberg nei nuovi comuni di Heiden, Lutzenberg e Wolfhalden[1].

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

La chiesa riformata
  • Chiesa riformata, eretta nel 1651-1652[1].

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

L'evoluzione demografica è riportata nella seguente tabella[1]:

Abitanti censiti

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Heiden è servito dall'omonima stazione, capolinea della ferrovia Rorschach-Heiden (linea S25 della rete celere di San Gallo).

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Ogni famiglia originaria del luogo fa parte del cosiddetto comune patriziale e ha la responsabilità della manutenzione di ogni bene ricadente all'interno dei confini del comune.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Thomas Fuchs, Heiden, in Dizionario storico della Svizzera, 21 agosto 2008. URL consultato il 1º agosto 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Svizzera Portale Svizzera: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Svizzera