Heechee

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Gli Heechee sono una specie aliena dell'omonima serie di romanzi di fantascienza dello scrittore Frederik Pohl pubblicati tra il 1977 e il 2004.

Dall'aspetto antropomorfo, inizialmente ipotizzato vagamente umanoide con similitudini morfologiche degli insetti dedotto dalla particolare foggia dei sedili da loro utilizzati nelle astronavi trovati a Gateway, venne citata per la prima volta nel romanzo breve I mercanti di Venere (The Merchants of Venus) del 1972, ma è nella "serie degli Heechee" inaugurata con La porta dell'infinito (Gateway) del 1977 che divenne nota a livello mondiale, con la conquista di tutti i principali premi riservati a questo genere letterario da parte di questo romanzo: il Premio Hugo, il Premio Nebula, il Premio Campbell ed il Premio Locus.

Solo al termine del secondo romanzo della serie, Oltre l'orizzonte azzurro, l'autore ne delinea l'aspetto descrivendo il "Comandante", ampio di spalle e di fianchi e sottile di profilo[1] ed all'inizio del terzo, Appuntamento con gli Heechee, aggiungendo che somigliava ad uno scheletro raffigurato nei cartoni animati[2]

Il ciclo degli Heechee è composto da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Oltre l'orizzonte azzurro, pag. 272. Editrice Nord, serie Cosmo Oro, prima edizione settembre 1982.
  2. ^ Appuntamento con gli Heechee, pag. 9. Editrice Nord, serie Cosmo Oro, 1985.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]