HMS Ardent (F184)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
HMS Ardent
UKfrigateoutline.png
Silhouette di una fregata Type 21
Descrizione generale
Naval Ensign of the United Kingdom.svg
Tipofregata
ClasseType 21
ProprietàRoyal Navy
IdentificazioneF184
Ordine17 aprile 1973
CostruttoriYarrow Shipbuilders
CantiereGlasgow
Impostazione26 febbraio 1974
Varo9 maggio 1975
Entrata in servizio13 ottobre 1977
Destino finaleAffondata per bombardamento aereo il 22 maggio 1982
Caratteristiche generali
Dislocamentofull 3250
Lunghezza117 m
Larghezza12,7 m
Pescaggio5,9 m
PropulsioneCOGOG:

2 turbine a gas Rolls-Royce Olympus
2 turbine a gas Rolls-Royce Tyne RM1A per crociera

Velocità32 nodi (59 km/h)
Autonomia4,000 nm a 17 nodi
1,200 nm a 30 nodi
Equipaggio177
Equipaggiamento
Sensori di bordo1 × Type 182 towed decoy
Sistemi difensivi2 lancia-chaffs Corvus
Armamento
Armamento1 cannone Mark 8 da 4.5"
2 mitragliere Oerlikon 20 mm
4 missili MM38 Exocet
1 lanciaSAM Sea Cat quadruplo
2 tubi lanciasiluri ASW tripli
Mezzi aerei1 elicottero Westland Wasp, successivamente sostituito con un Lynx
Note
MottoThrough fire and water
voci di navi presenti su Wikipedia

La HMS Ardent (F184) era una fregata type 21 della Royal Navy, costruita dai cantieri Yarrow di Glasgow, che partecipò alla Guerra delle Falkland.

Il 21 maggio 1982 mentre si trovava nel canale di Falkland Sound a supporto dello sbarco dei Royal Marines presso San Carlos, fu fatta bersaglio di successivi intensi attacchi aerei ad opera di Skyhawk, Dagger e Mirage della Fuerza Aérea Argentina. Il primo attacco mise fuori uso la propulsione (che fu successivamente ripristinata ma con soli 17,5 nodi di velocità) e parte dell'armamento oltre a distruggere l'hangar. Il secondo attacco colpì la nave a poppa rendendo a quel punto incontrollabili gli incendi a bordo.

L'Ardent si arenò su un basso fondale nella baia di Grantham Sound. La fregata HMS Yarmouth prestò soccorso recuperando i superstiti. L'Ardent continuò ad ardere finché affondò la mattina del 22 maggio. Durante gli attacchi e i successivi incendi persero la vita 22 uomini dell'equipaggio.

Marina Portale Marina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di marina