HAL HJT-36 Sitara

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
HAL HJT-36 Sitara
Il prototipo  dell'HJT-36 Sitara ripreso durante l'edizione del 2006 del Salone aeronautico di Farnborough.
Il prototipo dell'HJT-36 Sitara ripreso durante l'edizione del 2006 del Salone aeronautico di Farnborough.
Descrizione
Tipo addestratore intermedio
Equipaggio 2 (allievo/pilota + istruttore)
Costruttore India HAL
Data primo volo 3 marzo 2003
Data entrata in servizio 2008
Utilizzatore principale India Bhartiya Vāyu Senā
Esemplari 12 (in produzione)
Dimensioni e pesi
Tavole prospettiche
Lunghezza 10,91 m
Apertura alare 9,80 m
Altezza 4,13 m
Peso max al decollo 4 500 kg
Capacità 1 000 kg
Capacità combustibile 1 150 l (917 kg)
Propulsione
Motore 1 turboventola Saturn AL-55
Spinta 16,68 kN
Prestazioni
Velocità max 0,80 Mach (960 km/h)
Autonomia 1 000 km
3 h
Tangenza 12 000 m
Armamento
Piloni 5 [1]

dati tratti da Airforce Technology[2]

voci di aerei militari presenti su Wikipedia

L'HAL HJT-36 Sitara, contrazione di Hindustan Jet Trainer-36 Sitara (Hindi: सितारा, Sitārā, "stella"), è un addestratore intermedio progettato e costruito dall'azienda indiana Hindustan Aeronautics Limited (HAL). Il velivolo rientra nel programma sviluppato dalle forze armate indiane per dotare la Bhartiya Vāyu Senā e la Bhāratīya Nāu Senā di un addestratore intermedio di nuova generazione.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Sviluppo[modifica | modifica sorgente]

Lo sviluppo dell'HJT-36 Sitara inizia nel 1997, quando l'ufficio progetti della Hindustan Aeronautics Limited (HAL), su specifica emessa dal governo indiano, getta le basi per realizzare un nuovo addestratore intermedio capace di sostituire l'HJT-16 Kiran tra le linee della Bhartiya Vāyu Senā (la forza aerea indiana) e la Bhāratīya Nāu Senā (la marina militare). Nel 2003 la HAL, si aggiudica un contratto per la costruzione di un primo lotto di 16 esemplari, da assegnare alla Bhartiya Vāyu Senā.

Il prototipo è portato in volo per la prima volta il 3 marzo 2003, equipaggiato con un motore turboventola Snecma-Turbomeca Larzac 04-H20, capace di imprimere una spinta pari a 14,12 kN.

Nell'agosto 2005 un contratto stipulato tra la Rosoboronexport, un'organizzazione che cura l'esporazione del prodotti tecnologici russi e la HAL, ha definitivamente assegnato alla NPO Saturn la fornitura dell'unità motore del velivolo di serie, l'AL-55I, che verrà realizzato, oltre che in Russia, parzialmente costruito ed assemblato negli stabilimenti di Bangalore.[3]

Il 8 - 13 febbraio 2011 durante l'ottava edizione del salone aeronautica Aero India 2011 è stato presentato il primo esemplare di serie dell'aereo d'addestramento indiano-russo HJT-36. La presentazione è avvenuta dopo il programma della certificazione di propulsori Saturn AL-55I completata con successo nel agosto 2010.[4]

Impiego operativo[modifica | modifica sorgente]

Utilizzatori[modifica | modifica sorgente]

India India
opera con 12 esemplari su 225 ordinati.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ HJT-36 Sitara Intermediate Jet Trainer in airforce-technology.com.
  2. ^ (EN) HJT-36 Sitara Intermediate Jet Trainer, specifications in airforce-technology.com, http://www.airforce-technology.com. URL consultato il 20 mar 2010.
  3. ^ (EN) AL-55 / AL-55I in Deagel.com, http://www.deagel.com/. URL consultato il 20 mar 2010.
  4. ^ (RU) Avia.Ru - 22-02-2011 - На аэрокосмическом салоне «АэроИндия-2011» состоялась презентация индийского самолета HJT-36 с двигателем АЛ-55И разработки НПО «Сатурн». URL consultato il 22-02-2011.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]