Gustavo Zanin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
L'organo Zanin nella chiesa di Santa Rita a Torino

Gustavo Zanin (Codroipo, 18 aprile 1930Codroipo, 19 aprile 2021) è stato un organaro italiano. La ditta collegata al suo nome, Francesco Zanin di Gustavo Zanin, è una casa organaria italiana, attiva a Codroipo, specializzata nella produzione di organi a canne a trasmissione meccanica.

Attività[modifica | modifica wikitesto]

Ha costruito organi in numerose ed importanti chiese e basiliche, in Italia ed all'estero[1]. Uno tra gli strumenti più riusciti è il grande organo a quattro manuali (sempre a trasmissione meccanica) del santuario di Santa Rita a Torino[2]. Da ricordare anche il grande organo a tre manuali, costruito nel 2011 per il Salone dell'Organo del Conservatorio "Giuseppe Verdi" di Como. Un altro organo notevole, sempre a tre manuali, è sito nella Chiesa di Stella Maris di Milano Marittima ( RA); costruito nel 1970 da Franz Zanin, ha 44 registri e 3000 canne ca. ed è interamente a trasmissione elettrica. Un importante restauro ed ampliamento del grande organo Tamburini del 1926 del Santuario della Verna (AR).

Dal 1970 la ditta passò a Francesco Zanin figlio di Gustavo.

Cronologia genealogica della famiglia Zanin[modifica | modifica wikitesto]

Valentino Zanin
1797 - 1887
Giuseppe I
1825 - 1912
Pietro
1837 - 1928
Beniamino
1856-1938
Francesco I
1889 - 1970
Giuseppe II
1896 - 1975
Gustavo
1930 - 2021
Franz
1933-2012
Francesco II
1956
Carlo
1985

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Grande ufficiale dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana - nastrino per uniforme ordinaria Grande ufficiale dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana
— 1995[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie