Guilliam Van Deynen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Guilliam Van Deynen, conosciuto durante il suo soggiorno a Genova come Guglielmo Fiammingo [1] (Anversa, 1575Bruxelles, 1624), è stato un pittore fiammingo.

"Ritratto di dama genovese", opera conservata presso la galleria di Palazzo Bianco, Genova.

Era noto anche come Guillaume van Deynen, Willem van Deynen, Guglielmo fiamengo, Guilliam van Deynum, Guillaume van der Haydum e Guilliam van Deynem.[2]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Van Deynen era un pittore fiammingo attivo tra XVI e XVII secolo, iscritto alla Gilda dei pittori di Anversa dal 1596.[1] Nel 1602 venne a Genova, ove aprì bottega impiegandovi anche i due fratelli (Antoon ed un terzo di cui non ci è pervenuto il nome)[3], lavorando per le grandi famiglie nobili cittadine, come i Doria ed i Brigole.[1] Tornò nel capoluogo ligure negli anni 1606-1607.

Dopo l'esperienza italiana, terminata nel 1613, tornò nel nord Europa, a Bruxelles, dove morì intorno al 1624.[4]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e PRESENTAZIONE Un ritratto di Guilliam van Deynen alla Galleria Nazionale della Liguria, su Palazzospinola.beniculturali.it. URL consultato il 25 settembre 2017.
  2. ^ Guillaume van Deynen, su Biografischportaal.nl. URL consultato il 25 settembre 2017.
  3. ^ a b Boccardo, p.35
  4. ^ Guillaum van Deynen, su Rkd.nl. URL consultato il 25 settembre 2017.
  5. ^ Portret van een man, 1608 gedateerd, su Rkd.nl. URL consultato il 25 settembre 2017.
  6. ^ Christus in de hof van olijven, su Rkd.nl. URL consultato il 25 settembre 2017.
  7. ^ Leonardi, /

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Piero Boccardo, Feste e intrattenimenti in giardino fra XVI e XVII secolo, Silvana Editore, 2010.
  • Andrea Leonardi, Genoese Way of Life: Vivere da collezionisti tra Seicento e Settecento, Gangemi Editore.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN95846119 · ULAN: (EN500026633