Guillermo Gonzalez (astronomo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Guillermo Gonzalez (L'Avana, 1963) è un astrofisico cubano naturalizzato statunitense, sostenitore del disegno intelligente, e assistente professore presso la Ball State University, un'università pubblica di ricerca, a Muncie nell'Indiana.

È un membro anziano Center for Science and Culture del Discovery Institute, considerato il fulcro del movimento del disegno intelligente, e un membro della International Society for Complexity, Information, and Design, che promuove il disegno intelligente.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Gonzalez ha ottenuto una laurea in Fisica e Astronomia presso l'Università dell'Arizona nel 1987 e un dottorato di ricerca in Astronomia presso l'Università di Washington nel 1993. Ha svolto un lavoro di post-dottorato presso l'Università del Texas, Austin e l'Università di Washington. Ha ricevuto borse di studio e premi dalla NASA, dall'Università di Washington, da Sigma Xi, e dalla National Science Foundation.[1] Ha introdotto il concetto zona galattica abitabile.[2][3]. Fino a maggio 2008 è stato Assistant Professor presso il Dipartimento di Fisica e Astronomia alla Iowa State University. Attualmente insegna presso il Grove City College, una scuola cristiana evangelica.

The Privileged Planet[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2004 Gonzalez è stato coautore con il filosofo analitico Jay W. Richards del libro The Privileged Planet, che parte dall'ipotesi della rarità della Terra per sostenere che le evidenze scientifiche suggeriscono che la Terra sia stata intelligentemente progettata per ospitare la vita.

Il libro è stato recensito positivamente dal celebre astrofisico di Harvard Owen Gingerich [4] e da Philip Skell, Professore alla Pennsylvania State University, e membro dell'Accademia nazionale delle scienze degli Stati Uniti d'America [5]

Sulla base del libro stato fatto un documentario con lo stesso nome. Suscitò polemiche la decisione dello Smithsonian di mostrare il film all’Auditorium del National Museum of Natural History di Washington nel giugno del 2005. Lo Smithsonian venne infatti accusato di promuovere le iniziative del Discovery Institute sul tema controverso del Disegno Intelligente [6]

Libri[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Guillermo Gonzalez at the International Society for Complexity, Information, and Design. Accessed November 13, 2006.
  2. ^ The Galactic Habitable Zone I. Galactic Chemical Evolution, Guillermo Gonzalez, Donald Brownlee, Peter Ward, arXiv
  3. ^ Robert Roy Britt, Amid the Universe's Chaos, a Few Habitable Places, Space.com, 28 Maggio 2002
  4. ^ The Privileged Planet: Questions and Answers, Discovery Institute, 6 giugno 2005.
  5. ^ Endorsements of The Privileged Planet, Discovery Institute, 1 febbraio 2004.
  6. ^ [1], New York Times, 28 Maggio 2005

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN27377193 · ISNI (EN0000 0001 0882 4926 · LCCN (ENno2004100690 · BNF (FRcb15539373j (data)