Flatiron Building

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Grattacielo Flatiron)
Flatiron building
Edificio Fuller (Flatiron) en 2010 desde el Empire State crop boxin.jpg
Ubicazione
StatoStati Uniti Stati Uniti
LocalitàNew York
Coordinate40°44′27.5″N 73°59′22.78″W / 40.740973°N 73.989662°W40.740973; -73.989662Coordinate: 40°44′27.5″N 73°59′22.78″W / 40.740973°N 73.989662°W40.740973; -73.989662
Informazioni
CondizioniIn uso
StileNeorinascimentale
AltezzaUltimo piano: 87 m
Piani22
Realizzazione
ArchitettoDaniel Burnham
John Wellborn Root

Il Fuller Building, meglio noto come Flatiron Building ("ferro da stiro"), con i suoi 86,9 metri di altezza è stato uno tra i più alti edifici di New York sin dal suo completamento nel 1902.

Situato a Manhattan, l'edificio fu progettato dall'architetto di Chicago Daniel Burnham in stile Beaux-Arts su un lotto triangolare compreso tra la 23a strada, la Fifth Avenue e Broadway guardando verso il Madison Square Park Conservancy.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

I newyorkesi furono subito attratti dall'edificio tanto da scommettere quanto a lungo sarebbe riuscito a resistere alle forti raffiche di vento che soffiano dove sorge. Il nome Flatiron fu coniato proprio dai cittadini della Grande Mela a causa della forma del palazzo che ricorda molto quella di un ferro da stiro (in inglese Flatiron).[1] La punta dell'edificio è larga solamente 2 metri e si estende per 86,9 metri in altezza, divisi su ventidue piani. Il Fuller Building restò l'edificio più alto di New York City fino alla costruzione del Park Row Building.[2]

L'area limitrofa all'edificio viene chiamata Flatiron District.

Nel luglio del 2006, il Fondo Michelangelo, di proprietà Sorgente Group SpA, ha acquistato il 17% del Flatiron Building. Successivamente, nel corso del 2009, lo stesso Fondo Michelangelo ha rilevato la maggioranza del grattacielo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ma non sfugge la somiglianza, sia pure su scala assai maggiore, di Casa Scaccabarozzi a Torino, edificata tra il 1840 e il 1881.
  2. ^ "Voglio quella casa o muoro": Bastianich nel Flatiron Building per 7 mln di dollari, su La Repubblica, 02 maggio 2016. URL consultato il 02 maggio 2016.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]