Granville Woods

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Granville T. Woods nel 1887

Granville Tailer Woods (Columbus, 23 aprile 1856New York, 30 gennaio 1910) è stato un inventore statunitense con più di 50 brevetti[1]. È stato il primo statunitense di stirpe africana ad essere un ingegnere elettrico o meccanico dopo la guerra di secessione americana.[2] Autodidatta, egli si concentrò la maggior parte del suo lavoro sui treni e tram. Una delle sue invenzioni più famose è il "Multiplex Telegraph",[3] un dispositivo che inviava messaggi tra stazioni e treni in movimento. Il suo lavoro assicurò un sistema di trasporto pubblico più sicuro e migliore per le città degli Stati Uniti d’America.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) “Granville Woods”, The Black Inventor On-Line Museum [Il museo in linea dell'inventore nero], consultato in data 10 febbraio 2013.
  2. ^ (EN) “Interesting Statistics of the Colored Race” [Le statistiche interessanti della razza nera], Arizona sentinel and Yuma weekly examiner [La sentinella di Arizona e l'esaminatore settimanale di Yuma] (Yuma, Arizona, USA), 9 mai 1912, giovedì, p. 2, col. 3.
  3. ^ (EN) “Induction Telegraphy System” [sistema telegrafico di induzione] (1885), brevetto N° S.U. 373915, da Granville T. Woods sul Google Patents [Brevetti di Google].

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) David L. Head, Granville T. Woods: African-American Communications and Transportation Pioneer [Granville T. Woods: Il pioniere afroamericano in comunicazione e di transporto], Pittsburgh (USA), RoseDog Books 2013, ISBN 978-1-4349-7841-7
  • (EN) Prof. Rayvon Fouché, “Liars and Thieves: Granville T. Woods and the Process of Invention” [Bugiardi e ladri: Granville T. Woods e il processo di invenzione], Black Inventors in the Age of Segregation [Inventori neri nell'era di segregazione] : Granville T. Woods, Lewis H. Latimer, and Shelby J. Davidson, Baltimore (USA), The Johns Hopkins University Press 2003, pp. 26-81. ISBN 0-8018-7319-3
  • (EN) Alonzo Louis Hall, The Ancient, Medieval, and Modern Greatness of the Negro [La grandezza antica, medievale e moderna del Negro], Memphis (USA), Striker Print 1907), p. 158.
  • (EN) James T. Haley, Afro-American Encyclopedia; or, the Thoughts, Doings, and Sayings of the Race [L'enciclopedia afroamericana, o, i pensieri, azioni, e detti della gara], Nashville (USA), Haley & Florida 1895, pp. 225, 576-578
  • (EN) William J. Simmons, Men of Mark: Eminent, Progressive and Rising [Gli uomini di rispetto: eminenti, progressivi e ascendenti], Cleveland (USA), George M. Rewell & Co., 1887, pp. 106-112

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN67530546 · ISNI (EN0000 0000 3924 6842 · LCCN (ENn2001017696 · GND (DE128881569