Gran Premio di Lugano 2015

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Svizzera Gran Premio Città di Lugano 2015
Edizione32ª
Data1º marzo
PartenzaLugano
ArrivoLugano
Percorso194,9 km
Tempo4h38'08"
Media39,89 km/h
Valida perUCI Europe Tour 2015
Ordine d'arrivo
PrimoItalia Niccolò Bonifazio
SecondoItalia Francesco Gavazzi
TerzoItalia Matteo Montaguti
Cronologia
Edizione precedenteEdizione successiva
Gran Premio di Lugano 2014Gran Premio di Lugano 2016

Il Gran Premio Città di Lugano 2015, trentaduesima edizione della corsa (sessantanovesima se si considera la prova a cronometro omonima) e valida come prova dell'UCI Europe Tour 2015 categoria 1.HC, fu disputata il 1º marzo 2016, su un percorso totale di 194,9 km.

Fu vinta dall'italiano Niccolò Bonifazio, al traguardo con il tempo di 4h38'08", alla media di 39,89 km/h, battendo allo sprint gli italiani Francesco Gavazzi arrivato secondo e Matteo Montaguti piazzatosi terzo.

Alla partenza 105 ciclisti presero il via, dei quali 70 portarono a termine la gara.

Squadre e corridori partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

N. Cod. Squadra
1-8 STH Italia Southeast Pro Cycling Team
11-18 TCS Russia Tinkoff-Saxo
21-28 LAM Italia Lampre-Merida
31-38 IAM Svizzera IAM Cycling
41-48 ALM Francia AG2R La Mondiale
51-58 BAR Italia Bardiani-CSF
61-65 AND Italia Androni Giocattoli-Venezuela
N. Cod. Squadra
71-78 NIP Italia Nippo-Vini Fantini
81-88 RVL Russia RusVelo
91-98 MTN Sudafrica MTN-Qhubeka
101-108 TNN Stati Uniti Team Novo Nordisk
111-118 COL Colombia Colombia
121-127 CLT Danimarca Cult Energy Pro Cycling
131-138 ROT Svizzera Roth-Skoda

Ordine d'arrivo (Top 10)[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Italia Niccolò Bonifazio Lampre-M. 4h38'08"
2 Italia Francesco Gavazzi Southeast s.t.
3 Italia Matteo Montaguti AG2R La M. s.t.
4 Danimarca Rasmus Guldhammer Cult Energy s.t.
5 Germania Linus Gerdemann Cult Energy s.t.
6 Italia Franco Pellizotti Androni G. s.t.
7 Spagna Javier Mejías Novo Nordisk s.t.
8 Italia Manuele Boaro Tinkoff-Saxo s.t.
9 Australia David Tanner IAM Cycling s.t.
10 Italia Damiano Cunego Nippo-V. s.t.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]