Team Dimension Data

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da MTN-Qhubeka)
Team Dimension Data
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Kuurne - Kuurne-Brussel-Kuurne, 1 maart 2015 (B075).JPG
MTN-Qhubeka alla Kuurne-Brussel-Kuurne 2015
Informazioni
Codice UCI DDD
Nazione Sudafrica Sudafrica
Debutto 2007
Specialità Strada
Status UCI World Tour
Biciclette Cervélo
Sito ufficiale Team Dimension Data
Staff tecnico
Gen. manager Brian Smith
Team manager Douglas Ryder
Dir. sportivi Jens Zemke
Rolf Aldag
Oliver Cookson
Roger Hammond
Jean-Pierre Heynderickx
Alex Sans Vega
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Divisa

Il Team Dimension Data (codice UCI: DDD), noto fino al 2015 come MTN-Qhubeka, è una squadra maschile sudafricana di ciclismo su strada. Attiva nel professionismo dal 2008, dal 2016 ha licenza UCI World Tour.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

1997-2007: la nascita e gli anni in Continental[modifica | modifica wikitesto]

Il team venne creato nel 1997 da Douglas Ryder, che al tempo stesso divenne uno dei corridori e proprietario. Durante i suoi primi anni la squadra ebbe tra gli sponsor Lotus, IBM e dal 2002 Microsoft. Nel 2007 divenne main sponsor MTN, multinazionale sudafricana di telefonia mobile.

Nel 2008 la formazione assume licenza di UCI Continental Team, entrando così nel mondo delle competizioni UCI e gareggiando in questa categoria fino a tutto il 2012. Nel 2008 il team si piazza primo nella classifica per squadre dell'UCI Africa Tour. Arriverà nuovamente primo nel 2010 e nel 2012. Nella stagione 2012 balza agli onori della cronaca ciclistica il corridore sudafricano Reinardt Janse van Rensburg: campione nazionale sudafricano a cronometro, conclude al decimo posto l'UCI Europe Tour, vincendo tra gli altri il Tour of Britain e la Ronde van Overijssel. Alla fine dell'anno viene messo sotto contratto dal team olandese Argos-Shimano.

2013-2015: l'ingresso tra i team Professional Continental[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2013 MTN-Qhubeka diventa la prima squadra africana ad ottenere licenza UCI Professional Continental, la seconda categoria del ciclismo mondiale. Può quindi ricevere inviti per le gare dell'UCI World Tour. Ingaggia così diversi ciclisti europei, tra cui Gerald Ciolek, che vince la classica monumento Milano-Sanremo.

Nel 2014 viene ingaggiato il ciclista eritreo Daniel Teklehaimanot. La stagione è povera di risultati, con i ciclisti della formazione che, tra le gare di rilievo, centrano solo la vittoria nella terza tappa della Vuelta a Andalucía con Gerald Ciolek.

Daniel Teklehaimanot in maglia a pois al Tour de France 2015

La stagione 2015 vede la partecipazione di MTN-Qhubeka al Tour de France, primo team africano a partecipare alla Grande Boucle, e alla Vuelta a España. Vengono ingaggiati ciclisti di primo piano, quali il britannico Steve Cummings dalla BMC, il norvegese Edvald Boasson Hagen dalla Sky, l'eritreo Natnael Berhane dall'Europcar, l'olandese Theo Bos dalla Belkin, lo statunitense Tyler Farrar dalla Garmin-Sharp, l'australiano Matthew Goss dall'Orica-GreenEDGE, il belga Serge Pauwels dall'Omega Pharma-Quickstep e il sudafricano Reinardt Janse van Rensburg, che ritorna dalla Giant-Shimano dopo due anni.

Il bilancio della stagione è buono. Il sudafricano Louis Meintjes vince la classifica generale della Settimana Internazionale di Coppi e Bartali. Alla prima partecipazione del team al Tour de France, Steve Cummings vince la quattordicesima tappa, quella con arrivo a Mende; tra la sesta e la decima tappa di quel Tour, inoltre, Daniel Teklehaimanot veste la maglia a pois, simbolo del leader della classifica scalatori, diventando il primo ciclista africano ad indossarla. Alla Vuelta a España Kristian Sbaragli vince la decima tappa, mentre al Tour of Britain Edvald Boasson Hagen si impone nella classifica generale.

2016: l'ingresso nel World Tour[modifica | modifica wikitesto]

Nel settembre 2015 Dimension Data viene annunciato come nuovo sponsor principale della squadra: il nuovo nome per il 2016 diventa Team Dimension Data. Nuovi arrivi in squadra sono il velocista britannico Mark Cavendish e il suo gregario Mark Renshaw dall'Etixx-Quick Step. Vengono inoltre ingaggiati l'austriaco Bernhard Eisel, gli spagnoli Igor Antón dalla Movistar e Omar Fraile dalla Caja Rural-Seguros RGA, gli australiani Nathan Haas dalla Cannondale-Garmin e Cameron Meyer dall'Orica-GreenEDGE, il bielorusso Kanstancin Siŭcoŭ dalla Sky. Lasciano il team Gerald Ciolek, Matthew Goss e Louis Meintjes.

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Annuario[modifica | modifica wikitesto]

Anno Codice Nome Cat. Biciclette Dirigenza
2007 MTN Sudafrica MTN élite 2 ? Manager: ?
Dir. sportivo: ?
2008 MTN Sudafrica Team MTN CT Raleigh Manager: Douglas Ryder
Dir. sportivi: Jacques Fullard
2009 MTN Sudafrica MTN Cycling CT Raleigh Manager: Douglas Ryder
Dir. sportivi: Kandice Buys, Shane King
2010 MTN Sudafrica MTN-Energade CT Eddy Merckx Manager: Douglas Ryder
Dir. sportivi: -
2011 MTN Sudafrica MTN-Qhubeka Continental Team CT Eddy Merckx Manager: Douglas Ryder
Dir. sportivi: Tiaan Kannemeyer
2012 MTN Sudafrica MTN-Qhubeka CT Trek Manager: Douglas Ryder
Dir. sportivi: Kevin Campbell, Jens Zemke
2013 MTN Sudafrica MTN-Qhubeka PCT Trek Manager: Douglas Ryder
Dir. sportivi: Kevin Campbell, Jens Zemke, Brent Copeland, Thomas Campana
2014 MTN Sudafrica MTN-Qhubeka PCT Trek Manager: Douglas Ryder
Dir. sportivi: Kevin Campbell, Jens Zemke, Manel Lacambra, Thomas Campana
2015 MTN Sudafrica MTN-Qhubeka PCT Cervélo Manager: Douglas Ryder
Dir. sportivi: Jens Zemke, Michel Cornelisse, Alex Sans Vega
2016 DDD Sudafrica Team Dimension Data WT Cervélo Manager: Douglas Ryder, Brian Smith
Dir. sportivi: Jens Zemke, Rolf Aldag, Oliver Cookson, Roger Hammond, Jean-Pierre Heynderickx, Alex Sans Vega

Classifiche UCI[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2005 fu introdotto l'UCI ProTour[1] e, parallelamente, i Circuiti continentali UCI;[2] dal 2009 le gare del circuito ProTour sono state integrate nel Calendario mondiale UCI, poi divenuto UCI World Tour.

Anno Class. Pos. Migliore cl. individuale
2008 Africa T. Sudafrica Nicholas White (1º)
Asia T. 52º Sudafrica Ian McLeod (207º)
Europe T. 107º Sudafrica Kevin Evans (1077º)
2009 Africa T. Sudafrica Jay Robert Thomson (4º)
Asia T. 15º Sudafrica Christoff Van Heerden (17º)
2010 Africa T. Sudafrica Ian McLeod (2º)
Asia T. 52º Sudafrica Jacobus Venter (268º)
2011 Africa T. Sudafrica R. Janse van Rensburg (13º)
Asia T. 32º Sudafrica Dennis van Niekerk (82º)
2012 Africa T. Sudafrica R. Janse van Rensburg (3º)
Asia T. 25º Sudafrica R. Janse van Rensburg (22º)
Europe T. 39º Sudafrica R. Janse van Rensburg (10º)
Oceania T. Sudafrica R. Janse van Rensburg (6º)
2013 Africa T. Sudafrica Jay Robert Thomson (7º)
America T. 36º Italia Kristian Sbaragli (293º)
Asia T. 16º Etiopia Tsgabu Grmay (27º)
Europe T. 21º Germania Gerald Ciolek (10º)
2014 Africa T. Sudafrica Louis Meintjes (7º)
Asia T. 16º Eritrea Merhawi Kudus (38º)
Europe T. 27º Italia Kristian Sbaragli (57º)
2015 Africa T. Sudafrica Louis Meintjes (16º)
America T. 17º Eritrea Natnael Berhane (88º)
Asia T. 16º Algeria Youcef Reguigui (10º)
Europe T. 11º Norvegia Edvald Boasson Hagen (4º)
Oceania T. Stati Uniti Tyler Farrar (26º)

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornato al 16 luglio 2016.

Grandi Giri[modifica | modifica wikitesto]

Partecipazioni: 1 (2016)
Vittorie di tappa: 0
Vittorie finali: 0
Altre classifiche: 0
Partecipazioni: 2 (2015, 2016)
Vittorie di tappa: 6
2015 (Steve Cummings)
2016 (4 Mark Cavendish, Steve Cummings)
Vittorie finali: 0
Altre classifiche: 0
Partecipazioni: 2 (2014, 2015)
Vittorie di tappa: 0
Vittorie finali: 0
Altre classifiche: 0

Classiche monumento[modifica | modifica wikitesto]

2013 (Gerald Ciolek)

Campionati nazionali[modifica | modifica wikitesto]

In linea: (Daniel Teklehaimanot)
Cronometro: (Daniel Teklehaimanot)
Cronosquadre: 2015 (Natnael Berhane, Daniel Teklehaimanot)
Cronometro: 2013 (Ignatas Konovalovas)
In linea: 2011, 2012 (Lotto Petrus)
Cronometro: 2011, 2012 (Lotto Petrus)
In linea: 2015 (Edvald Boasson Hagen)
Cronometro: 2015 (Edvald Boasson Hagen)
In linea: 2010 (Adrien Niyonshuti), 2011 (Adrien Niyonshuti)
In linea: 2008 (Ian McLeod); 2010 (Christoff Van Heerden); 2013 (Jay Thomson); 2014 (Louis Meintjes); 2015 (Jacques Janse Van Rensburg)
Cronometro: 2010 (Kevin Evans); 2011 (Daryl Impey); 2012 (Reinardt Janse van Rensburg)

Organico 2016[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornato al 26 gennaio 2016.[3]

Staff tecnico[modifica | modifica wikitesto]

Naz. Sportivo
Regno Unito GM Brian Smith
Sudafrica TP Douglas Ryder
Germania DS Jens Zemke
Germania DS Rolf Aldag
Regno Unito DS Oliver Cookson
Regno Unito DS Roger Hammond
Belgio DS Jean-Pierre Heynderickx
Spagna DS Alex Sans Vega

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Naz. Sportivo Anno
Spagna Igor Antón 1983
Eritrea Natnael Berhane 1991
Norvegia Edvald Boasson Hagen 1987
Paesi Bassi Theo Bos 1983
Irlanda Matthew Brammeier 1985
Regno Unito Mark Cavendish 1985
Regno Unito Steven Cummings 1981
Eritrea Mekseb Debesay 1991
Sudafrica Nicolas Dougall 1992
Austria Bernhard Eisel 1981
Stati Uniti Tyler Farrar 1984
Spagna Omar Fraile 1990
Australia Nathan Haas 1989
Sudafrica Jacques Janse van Rensburg 1987
Sudafrica Reinardt Janse van Rensburg 1989
Sudafrica Songezo Jim 1990
Eritrea Merhawi Kudus 1994
Australia Cameron Meyer 1988
Ruanda Adrien Niyonshuti 1987
Belgio Serge Pauwels 1983
Algeria Youcef Reguigui 1990
Australia Mark Renshaw 1982
Italia Kristian Sbaragli 1990
Bielorussia Kanstancin Siŭcoŭ 1982
Eritrea Daniel Teklehaimanot 1988
Sudafrica Jay Robert Thomson 1986
Sudafrica Jacobus Venter 1987
Sudafrica Johann van Zyl 1991

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Archivio delle classifiche UCI ProTour, uciprotour.com. URL consultato il 12-12-2009.
  2. ^ Archivio delle classifiche UCI, 62.50.72.82. URL consultato il 3 dicembre 2009.
  3. ^ (EN) DIMENSION DATA, su Uci.ch. URL consultato il 26 gennaio 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Ciclismo Portale Ciclismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ciclismo