Gottfried von Einem

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Gottfried von Einem (Berna, 24 gennaio 1918Oberdürnbach, 12 luglio 1996) è stato un musicista e compositore austriaco, noto soprattutto come compositore di opere liriche, ma anche come autore di musica sinfonica, da camera e di scena.

Allee der Gerechten 3 - Gottfried von Einem.jpg
Oberdürnbach ehem Schule.jpg

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque a Berna, capitale della Confederazione elvetica, in una famiglia di diplomatici austriaci: suo padre, William von Einem, era addetto militare dell'ambasciata dell'Austria-Ungheria in Svizzera[1]. Un'altra fonte, tuttavia, afferma che William von Einem fosse solo il padre adottivo: il padre naturale sarebbe stato il conte László von Hunyadi, un aristocratico ungherese[2]. Sua madre, la baronessa Gerta Louise nata Rieß von Scheurnschloss, figlia di un ufficiale di Kassel, visse tra Berlino e Parigi conducendo uno stile di vita brillante. La famiglia si trasferì a Malente, nello Schleswig-Holstein prussiano, quando Gottfried aveva quattro anni di età.

Dopo le scuole secondarie a Plön e a Ratzeburg, nel 1937 Gottfried von Einem si recò a Berlino per studiare musica alla Universität der Künste Berlin con Paul Hindemith, il quale tuttavia si era appena dimesso per protesta contro le autorità naziste. Iniziò a lavorare nel 1938 come ripetitore nell'agenzia teatrale del tenore Max Lorenz; lo stesso anno divenne assistente alla regia di Heinz Tietjen al Festival di Bayreuth[2]. Nel 1941 iniziò a prendere lezioni di contrappunto con Boris Blacher; in quel periodo risale la composizione della sua prima opera, Prinzessin Turandot, un balletto iniziato su suggerimento di Werner Egk. Prinzessin Turandot fu eseguito la prima volta al Dresden Semperoper diretta da Karl Elmendorff all'inizio del 1944 e divenne un successo. In precedenza, nel marzo 1943, era stata eseguita una sua composizione, Capriccio, op. 2, dai Berliner Philharmoniker diretti da Leo Borchard [2].

Lo stesso anno si trasferì in Austria: risiedette soprattutto a Vienna e studiò contrappunto con Johann Nepomuk David. Nel 1946 sposò Lianne von Bismarck con la quale nel 1948 ebbe il figlio Caspar che diverrà un importante politico austriaco[3]. Rimasto vedovo di Lianne nel 1962, si risposò nel 1966 con la scrittrice Lotte Ingrisch, sua librettista.

Gottfried von Einem ha composto principalmente musica per teatro; la sua attività operistica, coronata da grandi successi, risente di un numero eterogeneo di influenze[4]. È stato comunque un compositore molto eclettico, essendosi dedicato ai più diversi generi musicali, ma legato sempre al sistema tonale, al pari di Paul Hindemith.

Composizioni (selezione)[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Medaglia per le scienze e per le arti - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia per le scienze e per le arti
— 1974

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Gottfriend von Einem, Boosey & Hawkes, Inc.. URL consultato l'8 dicembre 2012.
  2. ^ a b c Erik Levi, «Einem, Gottfried von». In: Stanley Sadie and John Tyrrell (eds), The New Grove Dictionary of Music and Musicians, second edition, London: Macmillan Publishers, 2002
  3. ^ Leibnitz
  4. ^ «Einem, Gottfried von». In: Harold Rosenthal e John Warrack (eds), Dizionario dell'opera lirica, Firenze: Vallecchi, 1974, Vol. I, p. 241
  5. ^ Il processo: libretto, testo di Boris Blacher e Heinz von Cramer da Franz Kafka; traduzione ritmica italiana dal tedesco di Rinaldo Küfferle, Milano: Sonzogno, 1953
  6. ^ La visita della vecchia signora: libretto; testo di Friedrich Dürrenmatt; traduzione ritmica italiana dal tedesco di Alfio Cozzi, Sergio Massaron, Vittorio Patané, Milano: Carisch, 1977

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN89754173 · ISNI: (EN0000 0001 1477 2472 · LCCN: (ENn80158641 · GND: (DE118529552 · BNF: (FRcb14789337x (data) · NLA: (EN35460583 · BAV: ADV12085790