Goldrake (fumetto)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Goldrake
Lingua orig.Italiano
Autori
EditoreEditrice 66 / Ediperiodici
1ª app.1966
1ª app. inGoldrake
SessoMaschio
Goldrake
serie regolare a fumetti
TestiRenzo Barbieri, Giorgio Cavedon
DisegniSandro Angiolini
EditoreEditrice 66
1ª edizione1966 – 1967
Periodicitàmensile
Albi9 (completa) prima serie
Generefumetti neri, spionaggio
Goldrake
serie regolare a fumetti
TestiRenzo Barbieri, Giorgio Cavedon, Paolo Ghelardini
DisegniSandro Angiolini
EditoreCasa Editrice Erregi/Ediperiodici
1ª edizione1967 – 1980
Periodicitàmensile
Albi316 (completa) seconda serie
Generefumetti neri, spionaggio

Goldrake, in alcuni numeri Goldrake playboy, è stato un fumetto italiano per adulti, di spionaggio ed erotico, creato nel 1966 da Renzo Barbieri e dal disegnatore Sandro Angiolini, disegni poi proseguiti nello Studio Montanari e pubblicato inizialmente dalla Editrice 66 e poi la seconda serie dalla Ediperiodici, edizioni EP, fino al 1980.[1] Insieme a Isabella è stata fra le serie ideate da Barbieri insieme a Giorgio Cavedon di maggior successo e che portarono alla nascita del genere nero/erotico.[2][3][4][5]

Storia editoriale[modifica | modifica wikitesto]

La serie esordì nel 1966 quando Renzo Barbieri fondò la Editrice 66 per poter pubblicare fumetti da lui ideati ispirandosi a famosi soggetti cinematografici e letterari del periodo: nacquero così Isabella, ispirata ai romanzi di Angelica e Goldrake, ispirato all'agente segreto James Bond di Ian Fleming; entrambe le serie furono disegnate da Sandro Angiolini. L'impresa non riscosse però il successo sperato e vennero pubblicati solo pochi numeri prima della chiusura. Nel 1967, Barbieri fonda insieme a Cavedon le Edizioni ErreGI che esordiscono riprendendo la pubblicazione della testata Isabella e poi quella dedicata a Goldrake ed entrambe raggiungono un certo successo.[1][4][5] La seconda serie di Goldrake verrà pubblicata ininterrottamente fino al 1980, per 316 volumi.[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Goldrake è un agente segreto della CIA, poi investigatore privato, ispirato a James Bond ma con il volto di Jean-Paul Belmondo, che vive avventure sexy e violente. Sempre impegnato a combattere comunisti e affini in Sudamerica, in Cina, a Cuba, ha tuttavia un alleato e partner sessuale in una bellissima agente russa del KGB, di nome Ursula, con le fattezze di Ursula Andress, che l'aiuta nello sconfiggere e trucidare dissidenti della linea ufficiale sovietica. In alcuni episodi appare addirittura Mao Zedong in persona, dipinto come un pederasta.[1][6]

Sua nemica principale è Madame Brutal, una folle lesbica sadica, che lo odia a causa di un incidente nel quale ha perso una gamba. Altra caratteristica di Goldrake, oltre all'anticomunismo estremo, è il suo aperto razzismo, che lo spinge in certi episodi a considerare dichiaratamente neri e asiatici degli esseri inferiori.[6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Goldrake, su www.guidafumettoitaliano.com. URL consultato il 2 agosto 2017.
  2. ^ Fumetti.it - Fumetti rari e da collezionei, su www.fumetti.it. URL consultato il 28 luglio 2017 (archiviato dall'url originale il 25 ottobre 2016).
  3. ^ L’INVERNO DEI FUMETTI MILANESI - GIORNALE POP -, in - GIORNALE POP -, 15 gennaio 2017. URL consultato il 28 luglio 2017.
  4. ^ a b Giorgio Cavedon, su www.guidafumettoitaliano.com. URL consultato il 17 luglio 2017.
  5. ^ a b Renzo Barbieri - Pioniere del fumetto erotico-pornografico italiano, su www.slumberland.it. URL consultato il 17 luglio 2017.
  6. ^ a b Federico Mataloni, NERO_fascismo, su www.fuorileidee.com. URL consultato il 2 agosto 2017.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Fumetti Portale Fumetti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di fumetti