Giuseppina del Belgio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Giuseppina del Belgio
Joséphine Caroline of Belgium, Princess of Hohenzollern.jpg
Giuseppina del Belgio negli anni '90 dell'Ottocento
Principessa di Hohenzollern-Sigmaringen
Arms of a Princess of Belgium (before 1921).svg Hohenzollern-2.PNG
In carica 1905 –
1919
Nome completo francese: Joséphine Caroline Marie Albertine de Belgique<?r />italiano: Giuseppina Carolina Maria Albertina del Belgio
Altri titoli Principessa del Belgio
Nascita Bruxelles, Belgio, 18 ottobre 1872
Morte Namur, Belgio, 6 gennaio 1958
Luogo di sepoltura Cripta Reale del Belgio, Chiesa di Nostra Signora di Laeken, Laeken
Casa reale Sassonia-Coburgo-Gotha per nascita
Hohenzollern-Sigmaringen per matrimonio
Padre Filippo del Belgio
Madre Maria di Hohenzollern-Sigmaringen
Consorte Carlo Antonio di Hohenzollern-Sigmaringen
Figli Stefania
Maria Antonietta
Alberto Ludovico Leopoldo
Enrichetta
Religione Cattolicesimo

Giuseppina del Belgio (nome completo Joséphine Caroline Marie Albertine de Belgique[1]) (Bruxelles, 18 ottobre 1872Namur, 6 gennaio 1958) membro della casa dei Sassonia-Coburgo-Gotha[1], è stata principessa del Belgio[1] e, per matrimonio, di Hohenzollern-Sigmaringen.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Infanzia[modifica | modifica wikitesto]

Maria di Hohenzollern-Sigmaringen con Giuseppina e i fratelli

Giuseppina era figlia di Filippo del Belgio, conte di Fiandra e della principessa Maria di Hohenzollern-Sigmaringen[1].
I suoi nonni paterni erano il re Leopoldo I del Belgio e la regina Luisa d'Orleans, mentre quelli materni erano il principe Carlo Antonio di Hohenzollern-Sigmaringen e la principessa Giuseppina di Baden.

Era la sorella maggiore del re dei belgi Alberto I.

Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Sposò, il 28 maggio 1894[1] a Bruxelles, il principe Carlo Antonio di Hohenzollern-Sigmaringen, figlio del principe Leopoldo di Hohenzollern-Sigmaringen, fratello di sua madre Maria, e dell'Infanta del Portogallo Antonia di Braganza.

Fu un matrimonio felice. Insieme al marito acquistò il castello Namedy, che durante la Prima guerra mondiale, fu utilizzato come ospedale.

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Giuseppina del Belgio, principessa di Hohenzollern-Sigmaringen fotografata nel Novecento.

Il 6 agosto 1935, 16 anni dopo la morte del marito, la principessa Giuseppina entrò in un benedettino monastero, nella città di Namur, dove morì il 6 gennaio 1958, all'età di 85 anni. Inizialmente fu sepolta a Couvent des Soeurs de Notre-Dame, oggi, invece, riposa nella Cripta Reale del Belgio nella Chiesa di Nostra Signora di Laeken.

Discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Dal matrimonio tra Giuseppina e Carlo Antonio di Hohenzollern-Sigmaringen nacquero quattro figli:

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Re dei Belgi
Casa di Sassonia-Coburgo-Gotha
Coat of Arms of the King of the Belgians.svg


Leopoldo I (1790-1865)
Leopoldo II (1835-1909)
Alberto I (1875-1934)
Leopoldo III (1901-1983)
Baldovino I (1930-1993)
Alberto II (1934-vivente)
Filippo (1960-vivente)
Modifica
Genitori Nonni Bisnonni
Leopoldo I del Belgio Francesco Federico di Sassonia-Coburgo-Saalfeld  
 
Augusta di Reuss-Ebersdorf  
Filippo del Belgio  
Luisa d'Orléans Luigi Filippo di Francia  
 
Maria Amalia di Borbone-Napoli  
Giuseppina del Belgio  
Carlo Antonio di Hohenzollern-Sigmaringen Carlo di Hohenzollern-Sigmaringen  
 
Maria Antonietta Murat  
Maria di Hohenzollern-Sigmaringen  
Giuseppina di Baden Carlo II di Baden  
 
Stefania di Beauharnais  
 

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Dama di I Classe dell'Ordine di Luisa - nastrino per uniforme ordinaria Dama di I Classe dell'Ordine di Luisa

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e Darryl Lundy, Genealogia della principessa Giuseppina del Belgio, thePeerage.com, 10 maggio 2003. URL consultato il 2 ottobre 2009.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN232117440 · GND (DE101915523X · WorldCat Identities (ENviaf-232117440