Giulio Genoino (poeta)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Giulio Genoino (Frattamaggiore, 13 maggio 1771Napoli, 7 aprile 1856) è stato un poeta e librettista italiano.

Neapolitan poems - Giulio Genoino (sample).djvu

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Fu un patriota giacobino e scrisse tra l'altro un'ode a Gioacchino Murat (1812).

Fu autore di numerose canzoni, sia in italiano che in napoletano. Queste ultime hanno fatto il giro del mondo e ancora oggi sono cantate dai più famosi cantanti napoletani e stranieri e fanno parte del loro repertorio. La più famosa è Fenesta ca lucive.

Scrisse numerosi libretti d'opera, tra cui La lettera anonima per Gaetano Donizetti.

A lui sono attribuiti i versi della romanza di Vincenzo Bellini Dolente immagine.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Sossio Capasso, Giulio Genoino. Il suo tempo, la sua Patria, la sua arte, Istituto di Studi Atellani, Frattamaggiore 2003.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN17489875 · BNF: (FRcb14813778w (data)