Giovanni Berio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Giovanni Berio, in arte Ligustro (Imperia, 12 dicembre 1923Imperia, 11 dicembre 2015), è stato un incisore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Giovanni Berio nasce nel 1923 ad Imperia.[1] Nella sua attività artistica si è dedicato principalmente allo studio della tecnica di incisione della xilografia giapponese, in particolar modo secondo la tecnica di stampa policroma nishiki-e, legata soprattutto al periodo Edo.[1][2] Significativa è la sua produzione artistica raffigurante immagini della Liguria, utilizzando il tipico stile giapponese.

Sue opere sono o sono state esposte a Berlino e Bruxelles, tra le altre città.[3][4] Numerose sue opere di vario genere sono presso la Biblioteca Civica di Imperia.[5]

Importanti e pregiate opere sono presso il Museo Chiossone di Genova, presso l'Archivio Centrale dello Stato a Roma e presso la Fondazione Mario Novaro di Genova.

Con le sue stampe, i suoi surimono, i suoi e-goyomi, i suoi ex libris, i suoi mitate, i suoi haiku e con il kaimei, Ligustro ha contribuito a rafforzare i legami tra Italia e Giappone

Muore l'11 dicembre 2015 nella sua città natale, Imperia[6].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Carla Aiuti, L'umana avventura di un artista. Ligustro Berio, Amadeo CSO.
  • Roberto Simula, Giovanni Berio "Ligustro": un'artista tra Oriente e Occidente, Fondazione Italo Zetti, 2007.