Luciano Bianchi Scarella

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Luciano Bianchi, in arte Scarella - dal cognome materno (Imperia, 19222017), è stato un pittore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Luciano Bianchi nacque ad Imperia dove lavorò come operaio, nel periodo bellico si unì ad un gruppo partigiano che operò sulle Alpi Liguri, ma per tutta la sua esistenza lavorò come pittore autodidatta presso il suo studio di Castelvecchio di Oneglia.[1]dove creò una pittura fatta di percorsi cromatici di assoluta modernità per pensiero e tecniche.

Percorso artistico[modifica | modifica wikitesto]

La scelta delle sovrapposizioni di colori, i contrasti offrono alla visione un insospettato retroterra culturale vicino all'evoluzione del divisionismo.assume fama di pittore misterioso ancorché di una pittura "testardamente comunicante" come da un appunto ritrovato nel suo studio, non espose mai le sue opere sino ad oltre i novantanni, purtuttavia mantenendo rapporti continui e culturalmente proficui con una cerchia ristretta di colleghi ed estimatori tra cui Ligustro (Giovanni Berio) e Saverio Barbaro.

Esposizioni personali[modifica | modifica wikitesto]

La prima personale a lui dedicata è "Scarella misterioso artista visionario" ad Imperia nell'aprile 2015[2]

Dopo la morte, nel luglio 2018 lo spazio espositivo allestito all'interno del Palazzo Ducale di Genova gli dedicò la retrospettiva "Scarella La perfezione dell'imperfetto"[3] a cura di S.Bigazzi[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ ACE, SCARELLA – La perfezione dell’imperfetto – ART Commission Events, su artcommissionevents.com.
  2. ^ scarella esposizione imperia, su bibliotecalagorioimperia.it.
  3. ^ La repubblica, show gallery mostra Scarella 2018, su genova.repubblica.it.
  4. ^ S.Bigazzi comunicato stampa esposizione La perfezione dell'imperfetto, Genova luglio 2018