Giovanni Battista Belluzzi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Giovanni Battista Belluzzi, conosciuto anche come Giovanni Battista di Bartolomeo Bellucci, Giovan Battista Bellucci , detto Il Sanmarino (San Marino città, 27 settembre 1506Montalcino, 1554), è stato un architetto sammarinese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a San Marino, all'età di 18 anni venne mandato dal padre a Bologna, per diventare commerciante sotto la guida di Bastiano di Ronco.

Dopo due anni tornò a San Marino dove divenne un commerciante di lana. La sua prima moglie, Cagli morì poco dopo il matrimonio. La sua seconda moglie era figlia di Girolamo Genga (1467-1551). Visse con la moglie assieme a Girolamo Genga e imparò con la sua guida l'architettura. Nel 1541 morì la sua seconda moglie, lasciando a Giovanni due figli.

Nel 1543, Giovanni fu chiamato al servizio di Cosimo I de' Medici, Granduca di Toscana come ingegnere. Disegnò le fortificazioni di Firenze, Pistoia, Pisa, San Miniato e San Marino, gli Arsenali Medicei a ridosso della Fortezza di Castrocaro, lavori iniziati nel 1544 e terminati nel 1556 circa, e il cosiddetto "Bastione Mediceo", oggi incorporato nello Spedale S. Giuseppe a Empoli, e scrisse un libro di architettura militare. Venne ferito nell'assedio di Montalcino nella battaglia tra Granducato di Toscana e il Comune di Siena e fu ucciso da questi nel Forte dell'Aiuola.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN22998883 · LCCN: (ENno2008014632 · ISNI: (EN0000 0000 6680 9698 · GND: (DE121493423 · BNF: (FRcb16233749z (data) · ULAN: (EN500021842