Giovanna di Lorena

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Giovanna di Lorena
Opera teatrale
AutoreMaxwell Anderson
Titolo originaleJoan of Lorraine
Lingua originaleInglese
Prima assoluta29 ottobre 1946
Lisner Auditorium, Washington
Prima rappresentazione italiana18 maggio 1948
Teatro delle Arti, Roma
Personaggi
  • Mary Grey (Giovanna d'Arco)
  • Les Ward (il Delfino)
  • Jimmy Masters (Inquisitore)
  • Miss Sadler (Santa Margherita)
  • Al, servo di scena
  • Miss Reeves (Santa Caterina)
  • Joe Cordwell (Jean D'Arc)
Riduzioni cinematograficheGiovanna d'Arco di Victor Fleming (1948)
 

Giovanna di Lorena (Joan of Lorraine) è un'opera teatrale del drammaturgo statunitense Maxwell Anderson, debuttata a Broadway nel 1946. La pièce, dalle tinte fortemente metateatrali, racconta di una compagnia di attori che fanno le prove di un'opera teatrale su Giovanna d'Arco.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Una compagnia teatrale sta facendo le prove per portare in scena un dramma sulla vita di Giovanna d'Arco. Jimmy Masters, il regista, fa del suo meglio per preparare al meglio il cast alla prima, ma alcuni degli attori fanno fatica con il testo. In particolare, Mary Grey, l'attrice scelta per interpretare Giovanna, fa fatica a connettersi con la pulzella d'Orléans, non trovando molto in comune con un'adolescente francese di quattro secoli prime. Più che gli interventi del regista, sarà il testo a far capire agli attori la portata del loro racconto e la grandezza dalla vicenda che stanno portando in scena. Solo alla fine, mentre gli attori provano le scene del processo, Mary riesce a comprendere Giovanna, un personaggio che abbraccia completamente e di cui riconosce l'indomabile carattere e importanza.

Storia delle rappresentazioni[modifica | modifica wikitesto]

Dopo alcune repliche di rodaggio a Washington, Giovanna di Lorena debuttò all'Alvin Theatre di Broadway il 18 novembre 1946 e rimase in cartellone per centonovantanove rappresentazioni fino al 10 maggio 1947.[1] La regia era di Margo Jones e il cast annoverava Ingrid Bergman nel duplice ruolo di Mary Grey e Giovanna d'Arco, Sam Wanamaker (regista/inquisitore) e Joseph Wiseman (Champlain/Padre Massieu). Il dramma ottenne recensioni positive e la Bergman vinse il Tony Award alla miglior attrice protagonista in un'opera teatrale per la sua interpretazione.[2][3]

La prima italiana è del 18 maggio 1948, quando Luciano Lucignani diresse il debutto nazionale di Giovanna di Lorena all'Accademia nazionale d'arte drammatica, con Rossella Falk e Anna Maria Alegiani che si alternarono nel ruolo di Mary e Giovanna d'Arco.[4][5][6]

Adattamento cinematografico[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Giovanna d'Arco (film 1948).

Nel 1948 Anderson curò anche l'adattamento cinematografico del dramma, intitolato semplicemente Giovanna d'Arco e diretto da Victor Fleming. A differenza della pièce, il film elimina completamente la cornice narrative della compagnia di attori durante le prove, diventando a tutti gli effetti una pellicola di genere esclusivamente biografico. Ingrid Bergman tornò ad interpretare la santa e per la sua performance fu candidata all'Oscar alla miglior attrice.

Una versione più fedele al testo originale fu realizzata dalla RAI nel 1959 e trasmessa in televisione il 1º ottobre. Mario Ferrero curava la regia e Rossella Falk tornò a ricoprire il duplice ruolo della protagonista, questa volta accanto a Massimo Girotti e Vittorio Congia.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Maxwell Anderson, Giovanna di Lorena, "Il Dramma", n. 95, 15 dicembre 1949, pp. 7-38

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ "Joan of Lorraine", su www.stjoan-center.com. URL consultato il 31 gennaio 2020.
  2. ^ (EN) FROM OUR LONDON STAF, From the archive, 14 October 1954: Ingrid Bergman's Joan of Arc, in The Guardian, 14 ottobre 2010. URL consultato il 31 gennaio 2020.
  3. ^ Ingrid Bergman's Many Portrayals of Saint Joan of Arc, su www.stjoan-center.com. URL consultato il 31 gennaio 2020.
  4. ^ Gian Luigi Rondi, Giovanna di Lorena, in Il tempo, 20 maggio 1948.
  5. ^ Enrico Lancia, Dizionario del cinema italiano : testi e strumenti per la scuola e l'università. Gli artisti : Vol. 3, Gli attori dal 1930 ai giorni nostri : T. 1. A - L, Gremese Editore, 2003, p. 274, ISBN 978-88-8440-213-4. URL consultato il 31 gennaio 2020.
  6. ^ Giovanna di Lorena su l'Unità, 21 maggio 1948, p. 2

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Teatro Portale Teatro: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di teatro