Gino Manara

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Tronchetto d'ulivo in ferro battuto
VIPERA PORTAOROLOGIO IN FERRO BATTUTO

Gino Manara (Cerea, 12 settembre 1896Besana in Brianza, 28 settembre 1976) è stato un artigiano italiano.

Appendiabiti

Fu allievo di un celebre artigiano lombardo, Alessandro Mazzucotelli, diventando alla sua scuola specialista nel ferro battuto e in quest'arte tra i maggiori esponenti del liberty in Lombardia.

Nacque a Cerea (VR) in una famiglia numerosa, ultimo di nove tra fratelli e sorelle. Il mestiere di famiglia era quello di mugnaio, ma nel 1904 si trasferirono tutti a Milano, dove Gino poté studiare e diplomarsi all'Umanitaria.

Ben presto intraprese una fruttuosa collaborazione con il maestro Mazzucotelli nella sua importante bottega di ferro battuto e più avanti presso la Scuola Superiore di Arti Applicate ISIA di Monza, divenendone più tardi successore alla cattedra di ferro battuto.
In seguito lasciò anch'egli l'ISIA per trasferirsi a Besana Brianza dove fu tra i promotori della scuola civica professionale serale e diurna che diresse fino agli anni settanta.

Nel contesto dello sviluppo economico del secondo dopoguerra le scuole professionali potevano godere dell'appoggio degli imprenditori locali, interessati a reperire sul territorio circostante manodopera specializzata. La scuola professionale di Besana, nata su impulso della nascente imprenditoria locale in una zona, la Brianza, prima tradizionalmente basata su di un'economia prevalentemente agricola, aveva il suo riferimento ideale nell'ISIA di Monza, ormai non più attivo dal 1943, condividendone le finalità originarie di promozione sociale e diffusione delle arti e dei mestieri.

Più tardi fu anche ispettore presso il Consorzio provinciale per l'Istruzione Tecnica del provveditorato agli studi di Milano, attività che svolse collaborando fino al '75 con il collega e architetto Alcide De Rizzardi, suo amico e vicino di casa, anch'egli ex docente all'ISIA di Monza.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Ferro e liberty : Alessandro Mazzucotelli, architettura, fabbri di oggi, a cura del Gruppo architettura storia dell'arte; Comune di Monza, Biblioteca civica, Milano: Magma, [1979?]
  • a cura di Rossana Bossaglia e Alberto Crespi, L'ISIA a Monza, una scuola d'arte europea, editore Amilcare Pizzi - Cinisello Balsamo (Milano) 1986
  • Nicola D'Amico, Storia della formazione professionale in Italia. Dall'uomo da lavoro al lavoro per l'uomo, Franco Angeli, Milano 2015.
Controllo di autoritàISNI (EN0000 0000 2025 4287
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie