Gianluca Festa (politico)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gianluca Festa

Sindaco di Avellino
In carica
Inizio mandato 28 giugno 2019
Predecessore Giuseppe Priolo (commissario straordinario)

Dati generali
Partito politico Indipendente di centro-sinistra
Titolo di studio Laurea in scienze biologiche
Università Università degli Studi del Sannio
Professione Impiegato, giornalista
Gianluca Festa
Nazionalità Italia Italia
Altezza 187 cm
Peso 94 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Guardia
Termine carriera 2001
Carriera
Squadre di club
1999-2001Scandone Avellino
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Gianluca Festa (Avellino, 13 agosto 1974) è un politico, giornalista ed ex cestista italiano, sindaco di Avellino dal 28 giugno 2019.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureato in scienze biologiche, inizia a lavorare per diverse emittenti televisive locali, tra cui Telenostra. Con il numero 99, gioca nel ruolo di Guardia per la Società Sportiva Felice Scandone dal 1999 fino al 2001[1]. Dal 1999 al 2000 è stato collaboratore presso Il Mattino, per poi lavorare per il Corriere dello Sport. Nel 2009 viene nominato dall'allora sindaco di Avellino Giuseppe Galasso come vicesindaco con delega all'ambiente e alla protezione civile.[2]

Dopo vari trascorsi politici tra maggioranza e opposizione, nel 2019 decide di candidarsi a sindaco di Avellino con una coalizione di quattro liste civiche di centro-sinistra, prevalendo al ballottaggio del 9 giugno con il 51,50% sul candidato Luca Cipriano supportato da tre liste civiche e dal Partito Democratico.[3] Si insedia come sindaco il 28 giugno 2019.[4][5]

Il 10 luglio 2019 quando si dava già per certa la fine della Scandone Avellino, non iscritta a nessun campionato, all'ultimo istante provvede a versare un bonifico alla Lega e ad iscrivere la società al campionato di Serie B.[6][7][8]

Il 31 maggio 2020 finisce al centro di una polemica a causa di un video in cui si esibisce in cori da stadio, anche contro il presidente della regione Vincenzo De Luca in piena emergenza COVID-19.[9]

Nel luglio 2020 secondo il sondaggio del Sole 24 Ore, il suo consenso di gradimento lo pone 96º posto su 105 sindaci italiani, nonché 3° su tutta la Campania.[10]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ LEGABASKET SERIE A LEGABASKET SERIE A, su web.legabasket.it. URL consultato il 31 maggio 2020.
  2. ^ Curriculum vitae (PDF), su comune.avellino.it. URL consultato il 20 giugno 2019 (archiviato dall'url originale il 20 giugno 2019).
  3. ^ Avellino elegge il nuovo sindaco. Gianluca Festa vince per 692 voti: «Ho rinnovato la città». Ecco il nuovo Consiglio, su Nuova Irpinia, 9 giugno 2019. URL consultato il 28 giugno 2019.
  4. ^ Gianluca Festa proclamato Sindaco di Avellino. Entro 7 giorni la giunta, su Nuova Irpinia, 28 giugno 2019. URL consultato il 29 giugno 2019.
  5. ^ Avellino, è il giorno di Festa: "Avellino rinascerà". Ecco il nuovo Consiglio Comunale, su Irpinia Oggi, 28 giugno 2019. URL consultato il 29 giugno 2019.
  6. ^ Marco Costanza, Scandone – Colpo di scena: il sindaco Festa iscrive la squadra in Serie B, su SportAvellino. URL consultato il 10 luglio 2019.
  7. ^ Servono 20.000 euro per salvare la Scandone? Li mette il sindaco di Avellino, su La Gazzetta dello Sport - Tutto il rosa della vita. URL consultato il 10 luglio 2019.
  8. ^ Gianluca Festa versa la quota per l'iscrizione della Scandone in B: per ora la storia è salva, su irpiniatimes, 10 luglio 2019. URL consultato il 10 luglio 2019.
  9. ^ Movida con il sindaco ad Avellino. Folla tra cori e pugni alzati: "Noi non siamo salernitani", su L'HuffPost, 31 maggio 2020. URL consultato il 31 maggio 2020.
  10. ^ Governance Poll 2020: Mille avellinesi bocciano il sindaco Festa - Orticalab.it, su www.orticalab.it. URL consultato il 29 settembre 2020.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]