Giacomo Becattini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Giacomo Becattini (Firenze, 4 marzo 1927Scandicci, 21 gennaio 2017) è stato un economista italiano, a lungo docente all'Università di Firenze.

Carriera accademica[modifica | modifica wikitesto]

Subito dopo la laurea in economia presso l'Università di Firenze, inizia la carriera accademica come assistente del prof. Alberto Bertolino. Docente all'Università di Siena dal 1963 [1], nel 1968 torna a Firenze come professore ordinario dove manterrà la cattedra di economia politica sino al 1999 [1]. Nel triennio 1993-1995 è stato presidente della Società italiana degli economisti [1] [2].

Temi ricorrenti nelle sue opere sono lo sviluppo locale e il ruolo importante svolto dai distretti industriali per la crescita dell'economia italiana [1].

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Tra i principali volumi, saggi in volumi e articoli su rivista:

  • Il concetto d'industria e la teoria del valore, Torino, P. Boringhieri, 1962.
  • Saggio sulla teoria dell'eccesso di capacità, Firenze, Tip. Francolini, 1965.
  • Sulla teoria del comportamento economico: studio introduttivo, Firenze, Sansoni, 1967.
  • Lo sviluppo economico della Toscana, con particolare riferimento all'industrializzazione leggera, a cura di, Firenze, IRPET, 1973.
  • Invito a una rilettura di Marshall, Milano, ISEDI, 1975.
  • Lineamenti di programmazione socio-sanitaria: aspetti metodologici, Becattini e altri, Firenze, CLUSF, 1978.
  • Scienza economica e trasformazioni sociali, Firenze, La Nuova Italia, 1979.
  • Economia politica e filosofia, Milano, F. Angeli, 1983.
  • Mercato e forze locali, Bologna, Il Mulino, 1987.
  • Modelli locali di sviluppo, Bologna, Il Mulino, 1989.
  • Il pensiero economico: temi, problemi e scuole, Torino, UTET, 1990.
  • Paradigmi teorici e ricerca empirica : il caso dell'economia industriale, coautore Giorgio Lunghini, Milano, F. Angeli, 1990.
  • Distretti industriali e made in Italy, Torino, Bollati Boringhieri, 1998.
  • Dal distretto industriale allo sviluppo locale, Torino, Bollati Boringhieri, 2000.
  • Il distretto industriale. Un nuovo modo di interpretare il cambiamento economico, Torino, Rosenberg & Sellier, 2000.
  • Il caleidoscopio dello sviluppo locale. Trasformazioni economiche dell'Italia contemporanea, con M. Bellandi, G. Dei Ottati e F. Sforzi, Torino, Rosenberg & Sellier, 2001.
  • Miti e paradossi del mondo contemporaneo, Roma, Donzelli, 2002.
  • Lezioni sullo sviluppo locale, con F. Sforzi, Torino, Rosenberg & Sellier, 2002.
  • I nipoti di Cattaneo: colloqui e schermaglie tra economisti italiani, Roma, Donzelli, 2002.
  • From Industrial Districts to Local Development. An Itinerary of Research, con M. Bellandi, G. Dei Ottati e F. Sforzi, Cheltenham, Elgar, 2003.
  • Industrial Districts. A New Approach to Industrial Change, Cheltenham, Elgar, 2004.
  • Scritti sulla Toscana (1954-2007), 4 voll., Firenze, Le Monnier-Regione Toscana, 2007. Comprende:
1. La ricerca sul campo e la Libera scuola di Artimino, 1969-2007, a cura di Fabio Sforzi
2. Alla scoperta di Prato, 1979-2006, a cura di Gabi Dei Ottati
3. Nella mischia: il confronto delle idee, 1970-2006, a cura di Marco Bellandi
4. Miscellanea, 1954-2007, a cura di Nicolò Bellanca e Tiziano Raffaelli
  • Il calabrone Italia: ricerche e ragionamenti sulla peculiarità economica italiana, Bologna, Il Mulino, 2007.
  • A Handbook of Industrial Districts, co-edited with M. Bellandi and L. De Propris, Cheltenham, Elgar, 2009.
  • Ritorno al territorio, Bologna, Il Mulino, 2009.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Fonte: Treccani.it L'Enciclopedia Italiana, riferimenti in Collegamenti esterni.
  2. ^ Home page della Società italiana degli economisti

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN29582876 · ISNI (EN0000 0001 0883 3419 · SBN IT\ICCU\CFIV\011879 · LCCN (ENn79066706 · GND (DE124855938 · BNF (FRcb122088943 (data)