GNU Core Utilities

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Esempio di componenti di un sistema operativo GNU/Linux

GNU Core Utilities è una collezione di programmi per la manipolazione di file e di testo attraverso interfaccia a riga di comando. Il pacchetto è chiamato coreutils.[1][2]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Prima del 2003 il pacchetto era precedentemente diviso in tre parti: fileutils, shellutils e textutils.[3][1]

Comandi[modifica | modifica wikitesto]

Il pacchetto coreutils fornisce diversi comandi comuni in Unix e nei sistemi Unix-like: cat, chgrp, chmod, chown, chroot, cksum, cp, cut, dd, df, du, echo, env, head, join, ln, ls, mkdir, mknod, mv, nice, nohup, pwd, rm, rmdir, shred, sleep, sort, split, stat, tail, tee, touch, uname, uniq, wc e whoami.[4][5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) coreutils, su gnu.org. URL consultato il 7 novembre 2016.
  2. ^ Package: coreutils, su packages.debian.org. URL consultato il 7 novembre 2016.
  3. ^ (EN) 2 Fileutils, shellutils and textutils, su gnu.org. URL consultato l'8 novembre 2016.
  4. ^ (EN) Index of /gnu/coreutils, su ftp.gnu.org. URL consultato l'8 novembre 2016.
  5. ^ (EN) File list of package coreutils in stable of architecture amd64, su packages.debian.org. URL consultato il 7 novembre 2016.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]