Fruit fool

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Fruit fool
Konstam at The Prince Albert, St Pancras, London (3660393323).jpg
Fruit fool con shortbread
Origini
Altri nomifool
Luogo d'origineInghilterra Inghilterra
DiffusioneInghilterra
Dettagli
Categoriadolce
Ingredienti principali
  • frutta
  • crema pasticcera o panna montata
  • liquore
  • ingredienti a piacere
VariantiNorfolk fool, trifle

Il fruit fool, a volte abbreviato fool, è un dolce inglese a base di frutta (solitamente frutti di bosco o di stagione), crema pasticcera o panna montata, liquore[1] e ingredienti a piacere come, ad esempio, l'acqua di rose[2] e il rabarbaro.[3]

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Non è chiaro il perché la parola fool indichi il dolce. Diversi autori hanno ricondotto il lemma al francese fouler, che indica l'atto di spremere l'uva per ricavarne il vino.[4] Tuttavia, l'Oxford English Dictionary ritiene tale interpretazione priva di fondamento e incoerente.[5]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Sebbene nel Great British Cooking: A Wellkept Secret di Jane Garney le origini del fool a base di uva spina vengano ricondotte al XV secolo, e venga documentata l'esistenza di un foole a base di "clouted creame" in un tomo del 1598,[5] la prima vera ricetta del fruit fool sembra risalire alla metà del XVII secolo, come conferma il Compleat book (1658), scritto da un autore anonimo. In passato, il termine trifle identificava sia il fruit fool che il noto dolce a base di crema pasticcera e savoiardi.[6] La versione più nota e apprezzata del fruit fool è il cosiddetto blackberry fool (fool con uva spina).[7]

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

Esiste un dolce simile al fruit fool e che ricorda il pudding di pane e burro che prende il nome di Norfolk Fool, in cui il pane sostituisce la frutta.[8][9]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Stephanie Tourles, Super bevande energetiche: Benessere e vitalità in un bicchiere, Edizioni Il Punto D'incontro, "Bevanda di yogurt 'Raspberry Fool'".
  2. ^ (EN) Rose, raspberry and coconut fool, su bbc.co.uk. URL consultato il 7 gennaio 2021.
  3. ^ (EN) Rhubarb fool and stem ginger biscuits, su goodhousekeeping.com. URL consultato il 7 gennaio 2021.
  4. ^ (EN) Janie Hibler, The Berry Bible, Harper Collins, 2000, p. 306.
  5. ^ a b (EN) autori vari, Oxford English Dictionary, 1989, "Fruit fool".
  6. ^ (EN) Three British Desserts: Syllabub, Fool and Trifle, su inmamaskitchen.com. URL consultato il 7 gennaio 2021 (archiviato dall'url originale il 13 maggio 2010).
  7. ^ (EN) Recipe for gooseberry fool, su homestead-farm.net. URL consultato il 7 gennaio 2021 (archiviato dall'url originale il 13 luglio 2010).
  8. ^ (EN) Norfolk Fool, su foodsofengland.co.uk. URL consultato il 30 dicembre 2020.
  9. ^ (EN) The accomplisht cook, su gutenberg.org. URL consultato il 7 gennaio 2021.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]