Franz Hessel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Franz Hessel (Stettino, 21 novembre 1880Sanary-sur-Mer, 6 gennaio 1941) è stato uno scrittore e traduttore tedesco.

Di famiglia agiata, figlio di un banchiere ebreo tedesco, non concluse gli studi universitari a Monaco. Dal 1906 al 1914, fino a poco prima della guerra, visse per gran parte del tempo a Parigi. Nella capitale francese si legò alla pittrice Helen Grund, che sposò nel 1913 (e che divise, in un audace triangolo sentimentale, con l'amico francese Henri-Pierre Roché). Il periodo parigino è rievocato nel suo romanzo Pariser Romanze (uscito nel 1920).

Insieme a Walter Benjamin, tradusse in tedesco alcuni volumi di À la recherche du temps perdu di Marcel Proust. Tradusse inoltre opere di Stendhal, Giacomo Casanova e Honoré de Balzac.

Rientrato a Berlino negli anni della Repubblica di Weimar, lavorò per anni come consulente letterario per l'editore Rowohlt.

Considerato uno dei primi esponenti tedeschi della flânerie "alla francese", pubblicò un libro di itinerari e passeggiate attraverso i quartieri di Berlino, Spazieren in Berlin (1929).

Relativamente tardi, nel 1938, e dopo molte esitazioni, si convinse a lasciare la Germania hitleriana rifugiandosi a Parigi. Nel 1940, con la resa francese alla Wehrmacht e l'occupazione tedesca della Francia, decise di fuggire a sud, stabilendosi a Sanary-sur-Mer, tra Provenza e Costa Azzurra. Nel 1940 fu internato nel campo di Les Milles, vicino ad Aix-en-Provence, insieme al figlio primogenito Ulrich, e a numerosi scrittori, artisti e intellettuali mitteleuropei, tra cui Lion Feuchtwanger e Max Ernst. Morì in esilio nel 1941, senza aver più rivisto la Germania, poco tempo prima delle drammatiche deportazioni verso i campi di concentramento nazisti.

Il secondogenito Stéphane Hessel, che fu attivo nella Résistance, assunse la nazionalità francese, in seguito entrò nel servizio diplomatico e divenne, in tarda età, uno scrittore di successo col sorprendente pamphlet Indignez-vous!

Franz Hessel ha ispirato il personaggio di Jules nel romanzo Jules e Jim di Henri-Pierre Roché, poi trasposto in film (1962) da François Truffaut (dove il protagonista è interpretato da Oskar Werner, e Helen da Jeanne Moreau).

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Der Kramladen des Glücks (romanzo, 1913)
  • Pariser Romanze (romanzo, 1920)
  • Teigwaren leicht gefärbt (articolo in prosa, 1926)
  • Heimliches Berlin (romanzo, 1927)
  • Nachfeier (articolo in prosa, 1929)
  • Spazieren in Berlin (prosa, 1929)
  • Marlene Dietrich (biografia, 1931)
  • Ermunterungen zum Genuß (articolo in prosa, 1933)
  • Alter Mann (frammenti postumi, 1987)

Opere letterarie apparse in Italia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN44317855 · ISNI (EN0000 0001 0892 7546 · Europeana agent/base/119083 · LCCN (ENn85827248 · GND (DE118881280 · BNF (FRcb12053073d (data) · BNE (ESXX1159896 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n85827248
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie