Franz Gabriel Alexander

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Franz Gabriel Alexander (Budapest, 22 gennaio 1891Palm Springs, 8 marzo 1964) è stato un psicanalista e medico ungherese.

Franz Gabriel Alexander (in ungherese Alexander Ferenc Gábor), naturalizzato statunitense, è considerato uno dei fondatori della medicina psicosomatica e della criminologia psicoanalitica. Studiò all'università di Berlino e in seguito, nel 1923, emigrò negli Usa. Nel 1930 fu invitato da Robert Hutchins, allora presidente dell'Università di Chicago, a ricoprire la carica di suo professore assistente di psicoanalisi. Negli anni '50 poteva essere annoverato tra gli esponenti principali della Society for General Systems Research, la più importante associazione di psicologia e psicoanalisi americana.

Opere principali in italiano[modifica | modifica wikitesto]

  • Il delinquente e i suoi giudici: uno sguardo psicanalitico nel campo del diritto penale (con Hugo Staub), Milano, Giuffrè, 1948
  • Medicina psicosomatica, Firenze, Giunti, 1951
  • I pionieri della psicoanalisi (con Samuel Eisenstein e Martin Grotjahn), Milano, Feltrinelli, 1971
  • Gli elementi fondamentali della psicoanalisi, Firenze, Sansoni, 1972
  • Storia della psichiatria (con Sheldon T. Selesnick), Roma, Newton Compton, 1975
  • Il delinquente, il giudice e il pubblico: un'analisi psicologica (con Hugo Staub), Milano, Giuffre, 1978

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN54210127 · ISNI: (EN0000 0001 0902 279X · LCCN: (ENn79132532 · GND: (DE118644637 · BNF: (FRcb12285234h (data)
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie