Francesco Caracciolo (storico)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Francesco Caracciolo (Gallico, 25 febbraio 1930) è uno storico, scrittore e saggista italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È stato professore ordinario di storia economica all’Università degli Studi di Messina. Conseguita la laurea in Filosofia, ha condotto le sue ricerche in Europa specie in Germania, Spagna e Inghilterra. I suoi progetti sono stati finanziati dal Consiglio Nazionale delle Ricerche e dalla Fondazione Alexander von Humboldt.

Ha ricevuto il Premio della cultura della Presidenza del Consiglio dei ministri nel 1985.

È autore di numerosi scritti sugli argomenti più disparati: dalla storia del Mezzogiorno d’Italia all’industrializzazione in Europa e negli Stati Uniti d’America, alla civiltà occidentale, all’immigrazione, all’integrazione, al banditismo, alla società civile e alla onorata società, ai mali che affliggono la società odierna.

Suoi lavori sono stati recensiti in riviste storiche italiane e internazionali, fra cui:

  • "Il regno di Napoli nei secoli XVI e XVII"[1], Tombolini, Roma, 1966. Recensioni a cura di:
  • "Uffici, difesa e corpi rappresentativi nel mezzogiorno in età spagnola"[7], Editori meridionali riuniti, Reggio Calabria, 1974. Recensioni a cura di:
    • Maurice Aymard[8], “Revue Historique”, T.255, Avril-Juin 1976[9];
    • G. Caminiti, "L'età spagnola nel Mezzogiorno", Gazzetta del Sud, 12 agosto 1975[10];
  • "Il processo di industrializzazione. Politica economica e riflessioni teoriche sulla crescita industriale nei paesi 'second comers'"[11], Gentile editore, Roma, 1979. Recensioni a cura di:
    • Ira A. Glazier, “The American Historical Review”, vol. 87, number 4, october 1982[12];
    • Shepard B. Clough, "The Journal of Economic History", Volume 40, Issue 4 December 1980[13];
    • G. Caminiti, Gazzetta del Sud, 4 dicembre 1979[14];
  • "Sud, debiti e gabelle: gravami, potere e società nel Mezzogiorno in età moderna"[15], Edizioni Scientifiche Italiane, Napoli, 1983. Recensioni a cura di:
    • G. Morabito, "Debiti e gabelle nella storia del Sud", “Gazzetta del Sud”, 28 febbraio 1984[16];
  • "Mezzogiorno e Italia nell'Europa del 1992"[17], Editore Franco Angeli, Milano, 1991;
  • "Miseria della mafiologia"[18], Monduzzi Editore[19], 1992;
  • "Mezzogiorno moderno e capitalismo", Ed. Crociata del libro cristiano, Messina, 1994. Recensione a cura di:
    • Carlos José Hernando Sànchez, Hispania, Madrid Vol. 56, 1996[20];
  • "Decadenza e immigrazione", Eura Press, Milano, 2002;

Note[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie