Forth (fiume)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Forth
Forth
I meandri del fiume Forth fra i fertili terreni agricoli nei pressi di Stirling
Stato Regno Unito Regno Unito
Regioni/aree/distretti Scozia Scozia
Lunghezza 47 km
Nasce Loch Ard, nel Trossachs
Sfocia Firth of Forth, Mare del Nord
Mappa del fiume

Il fiume Forth (Gaelico: Uisge For o Abhainn Dhubh, che significa "fiume nero"), è lungo 47 km (29 miglia) ed è il maggior fiume che scorre nella parte occidentale della cintura centrale (central belt) della Scozia.

Il fiume Forth sorge nei pressi di Loch Ard (un laghetto d'acqua dolce) nei pressi dei Trossachs[1], un'area montana di circa 30 km ad ovest di Stirling. Esso scorre irregolarmente verso oriente, attraverso Aberfoyle, unendosi con il Duchray Water e il Kelty Water, ed oltre la piatta distesa delle Flanders Moss. Allora si unisce al fiume Teith (che attraversa Loch Venachar, Loch Lubnaig, Loch Katrine, e Loch Voil) e il fiume Allan, prima attraversare sinuoso l'antica città di Stirling. Qui il fiume si allarga e viene assoggettato alla marea, ed è a Stirling che esiste l'ultimo possibile guado (stagionale). Da Stirling, Forth scorre verso est tra il Carse di Stirling, attraversando le città di Cambus (dove si unisce al fiume Devon), Alloa e Airth. Dopo aver raggiunto Kincardine il fiume comincia ad allargarsi in un estuario, il Firth of Forth.

Insediamenti sul Forth[modifica | modifica sorgente]

Ci sono diverse cittadine che fiancheggiano le sue rive, come pure i complessi petrolchimici ubicati a Grangemouth, la zona commerciale portuale di Leith, la costruzione di una piattaforma petrolifera circoscritta a Methil, l'impianto di demolizione di navi a Inverkeithing e il cantiere navale a Rosyth, con numerose altre aree industriali che includono la zona di Forth Bridgehead, Burntisland, Kirkcaldy, Bo'ness e Leven.

Navigazione sul Forth[modifica | modifica sorgente]

Veduta dei meandri del fiume Forth dal Wallace Monument. Il fiume scorre da destra a sinistra, e il primo limite di navigazione era nel tratto sinistro.

Nel periodo medievale il Forth era navigabile almeno fino a Stirling, ma con la sedimentazione dei detriti e l'incremento della stazza delle navi adesso il traffico marittimo da Kincardine verso la sorgente si rende quasi del tutto irrealizzabile.

Ponti sul Forth[modifica | modifica sorgente]

Verso la sorgente di Stirling, il fiume è piuttosto piccolo ed è attraversato in diversi punti (sebbene prima delle moderne opere di drenaggio, il suolo era spesso infidamente paludoso vicino alle sponde del fiume). Dopo la sua confluenza con il Teith e l'Allan, il fiume diventa sufficientemente largo da rendere necessario un ponte considerevole. Uno già esisteva a Stirling almeno fin dal XIII secolo, e fino all'apertura della strada, nel 1936, che lo attraversa a Kincardine, Stirling rimase la strada più orientale che l'attraversasse. Il Clackmannanshire Bridge più verso la sorgente del Kincardine Bridge venne inaugurato il mercoledì del 19 novembre del 2008. Molto più a valle a Queensferry venne aperto nel 1890 il famoso ponte ferroviario, mentre nel 1964 il moderno ponte stradale. Un ponte ferroviario oscillante tra Alloa sulla sponda nord e Throsk sulla sponda sud venne aperto nel 1885, ma poi chiuso (e ampiamente demolito) nel 1970.

Progetti per costruire un nuovo ponte stradale leggermente più a ovest dell'attuale Forth Road Bridge sono stati annunciati dal Governo scozzese. Secondo la pianificazione del progetto esso verrà aperto nel 2016.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ I Trossachs (Na Trosaichean in lingua gaelica scozzese) è una valle boschiva della Scozia tra i monti Ben An a nord e Ben Venue al sud, e tra i laghi Loch Katrine a ovest e Loch Achray a est.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]