Forțele Terestre Române

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Forțele Terestre Române
Esercito Romeno
Stema Statului Major al Fortelor Terestre.jpg
Stemma della Forțele Terestre Române
Descrizione generale
Attivo24 novembre 1859 - oggi
NazioneRomania Regno di Romania
Flag of Romania (1965-1989).svg RS Romena
Romania Romania
Dimensione73.350 uomini
Stato MaggioreBucarest
Battaglie/guerrePrima guerra mondiale
Seconda Guerra Mondiale
  • Fronte orientale
  • Anniversari23 aprile
    Parte di
    Comandanti
    Comandante attualeDumitru Scarlat[1]
    Degni di notaIon Antonescu
    Alexandru Averescu
    Constantin Prezan
    Simboli
    CoccardaRoundel of Romania.svg
    Bandiera di guerraBattle flag of Romania (Land Forces model).png

    Fonti citate nel corpo del testo

    Voci su unità militari presenti su Wikipedia

    L'Esercito romeno (Forțele Terestre Române in romeno) è la componente terrestre nonché la principale branca delle forze armate romene.[2][3]

    Fondato il 24 novembre 1859, ha partecipato alla prima guerra mondiale combattendo gli Imperi centrali assieme all'Esercito Imperiale russo vincendo, dopo alcuni insuccessi, le decisive battaglie di Mărăști e Mărășești. Durante gran parte del secondo conflitto mondiale, supportò le forze dell'Asse combattendo contro l'Unione Sovietica nel fronte orientale fino a quando, nell'agosto 1944, l'occupazione della Romania da parte dell'Armata Rossa comportò un cambio di fronte che lo portò a combattere l'ex alleato tedesco. Nel dopoguerra l'avvento del comunismo comportò una sovietizzazione dell'esercito romeno.

    In seguito alla rivoluzione del 1989 l'esercito romeno perse numerosi reparti a causa della scarsità di risorse economiche che significarono anche deficit in materia di addestramento ed equipaggiamento. La situazione è cambiata dagli inizi degli anni novanta con l'aumento dei fondi riservati alle forze armate e l'abolizione della coscrizione obbligatoria.[4]

    Note[modifica | modifica wikitesto]

    1. ^ http://www.forter.ro/content/%C5%9Feful-statului-major-al-for%C5%A3elor-terestre-0
    2. ^ (EN) Historical overview of the General Staff, su mapn.ro, Ministero della Difesa romeno. URL consultato l'11 maggio 2012 (archiviato dall'url originale il 24 luglio 2011).
    3. ^ (EN) Armata Română, su enciclopediaromaniei.ro, Enciclopedia României. URL consultato l'11 maggio 2012.
    4. ^ (EN) Romania: Defense Industry Equipment (PDF), su vgtu.lt, marzo 2006. URL consultato l'11 maggio 2012 (archiviato dall'url originale il 5 marzo 2009).

    Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

    • Gordon L. Rottman, Warsaw Pact Ground Forces, Londra, Osprey Elite Series No.10, 1987.
    • Costache Codrescu, Armata Română în Revoluția din decembrie 1989. Studiu documentar. Ediția a II-a revăzută și completată, Bucarest, Ed. Militară, 1998.
    • Constantin Sava, Constantin Monac, Revoluția din decembrie 1989 percepută prin documentele vremii, Bucarest, Ed. Axioma Edit, 2000.

    Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

    Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]