Fiat 18

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Fiat 18 BLR)
Fiat 18
Fiat autocarro 18BL.jpg
Fiat 18BL civile.
Descrizione generale
Costruttore bandiera  Fiat Veicoli Industriali
Tipo Autocarro
P.T.T. veicolo singolo 3,5 t
Inizio produzione 1911
Fine produzione 1920
Altre caratteristiche
Dimensioni e pesi
Lunghezza 5550 m
Larghezza 1750 m
Altezza 2880 m
Massa a vuoto 3,82 t
Altro
Versioni Fiat 18A
Fiat 18M
Fiat 18BL
Fiat 18BLR
Fiat 18BC
Fiat 18P
Fiat 18
Fiat 18BL.jpg
Fiat 18BLR del Regio Esercito
Descrizione
Tipo autocarro pesante
Costruttore Fiat Veicoli Industriali
Data entrata in servizio 1911
Data ritiro dal servizio 1940
Utilizzatore principale Italia Italia (Regio Esercito, Regia Marina, Regia Aeronautica)
Altri utilizzatori Francia Francia
Regno Unito Regno Unito
URSS URSS
Esemplari >20.000
Altre varianti Fiat 18BL
Fiat 18BLR
Fiat 18BC
Fiat 18P
Propulsione e tecnica
Motore Fiat 64CA a benzina, 4 cilindri in linea, 5.654 cm³
Potenza 38 hp a 1300 giri/min
Trazione 4×2
Sospensioni balestre
Prestazioni
Velocità 25 km/h
Armamento e corazzatura
Note dati riferiti al modello 18BL

[senza fonte]

voci di veicoli militari da trasporto presenti su Wikipedia

Il Fiat 18 è un autocarro militare pesante prodotto dalla Fiat Veicoli Industriali ed impiegato dal Regio Esercito nella prima guerra mondiale.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il Fiat 18 fu sviluppato e prodotto dalla Fiat a partire dal 1911, ma il vero successo per questo autocarro arrivò durante la Grande Guerra, quando il modello Fiat 18BL divenne la spina dorsale della logistica italiana, specialmente durante le offensive del 1916. L'autocarro costituiva il normale complemento medio-pesante dell'autocarro leggero Fiat 15 ed insieme a questo fu il protagonista della motorizzazione delle forze armate italiane. Le forze armate, oltre che la versione 18BL, impiegarono il Fiat 18BLR (la R sta per rinforzato), il Fiat 18DC ed il Fiat 18P (la P sta per pesante), impiegati, oltre che come trasporto truppe e materiali, anche con gli allestimenti ambulanza chirurgica, carro fotoelettrica, cassonato porta-munizioni, trattore d'artiglieria e laboratorio fotografico al seguito delle squadriglie da ricognizione.

Prodotto in oltre 20.000 esemplari, conobbe enorme successo anche in campo internazionale, venendo utilizzato da Gran Bretagna, Francia ed Unione Sovietica. Il mezzo ebbe larga diffusione anche sul mercato civile, per i modelli 18A, 18M e BL erano prodotti come autotelai semplici che venivano poi allestiti dalle numerose carrozzerie. La versione autobus da 25 posti era particolarmente diffusa tra le autolinee.

Nei primi anni trenta il Regio Esercito sostituì il Fiat 18 con il Ceirano 50 CM, ma alcuni esemplari risultavano ancora in servizio nelle colonie italiane nel 1940 allo scoppiare della seconda guerra mondiale.

Tecnica[modifica | modifica wikitesto]

L'autotelaio su due longheroni in lamiera d'acciaio, è a due assi a trazione posteriore, con sospensioni a balestre semiellittiche. Le ruote sono in acciaio fuso, con semipneumatici in gomma piena. Il motore è un quatricilindrico a benzina Fiat 64 nelle varie versioni, tranne che sul Fiat 18P che monta un Fiat 53A. Il cambio è a quattro marce (più retro). Un albero cardanico trasmette il moto al differenziale e questo, tramite due catene protette da carter, alla corona dentata delle ruote.

Il Fiat 18BL, che è stato in assoluto il modello militare più prodotto, era dotato di cassone telonato con sponde di legno, lungo 3,5 m e largo 1,75 m da 3,5 tonnellate di portata. Il posto di guida era protetto da una capote ripiegabile in tela impermeabile ed era dotato ai lati di rastrelliere per gli attrezzi da zappatore. Il passo di 3,65 m e la carreggiata di soli 165 cm, con un raggio di sterzata di 6,8 m, rendeva il mezzo maneggevole anche sulle strade di montagna che caratterizzarono il fronte italiano. La capacità di traino di 5 tonnellate ne permetteva l'utilizzo anche come trattore d'artiglieria.

Il modello Fiat 18BLR era la versione con balestre rinforzate, ruote di diametro minore e telaio accorciato, utilizzata per i trasporti pesanti e come base per l'autocannone da 76/40 R.M. della Regia Marina[1].

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Modello Tipo Anni di produzione Tipo di motore Cilindrata cm³ Potenza P.T.T. (in tonnellate)
Fiat 18 autotelaio, 1911 - 1913 Fiat 64 benzina 5.130 35 a 1200 giri/min 5,75
Fiat 18A autotelaio, autobus 1913 - 1915 Fiat 64A benzina 4.874 30 a 1200 giri/min 6,7
Fiat 18M autotelaio, autobus 1913 - 1914 Fiat 64 benzina 5.130 35 a 1200 giri/min 6,7
Fiat 18BL autotelaio, autobus 1914 - 1921 Fiat 64CA benzina 5.654 38 a 1300 giri/min 7,32
Fiat 18BLR - (militare) autotelaio, 1914 - 1921 Fiat 64DA benzina 6.234 40 a 1300 giri/min 8,5
Fiat 18BC - (militare) autotelaio, 1915 - 1919 Fiat 64BA benzina 4.578 25 a 1200 giri/min 5,9
Fiat 18P - (militare) autotelaio, 1915 - 1920 Fiat 53A benzina 4.398 40 a 1800 giri/min 7,0

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Riccio e Pignato, op. cit. pag. 13.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Ralph Riccio e Nicola Pignato, Italian Truck-Mounted Artillery in Action, Squadron Signal Publication, 2010.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Trasporti Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti