Ferrovia Losanna-Echallens-Bercher

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Losanna – Echallens - Bercher
Nome originaleChemin de fer Lausanne-Echallens-Bercher
Stati attraversatiSvizzera Svizzera
Lunghezza23 km
Scartamento1000 mm
Elettrificazione1500 V CC
Ferrovie

La ferrovia Losanna-Echallens-Bercher, (acronimo LEB), è una linea ferroviaria a scartamento metrico e a trazione elettrica del Canton Vaud in Svizzera.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Le origini del collegamento su ferro tra Losanna ed Echallens ascendono al 1871 quando venne presentata una domanda di concessione per un rotabile stradale a trazione ippica a via guidata con rotaia unica centrale. Il progetto non ottenne autorizzazione ma la concessione venne invece data alla società Chemin de fer Lausanne-Echallens per la costruzione di una ferrovia classica la cui costruzione ebbe inizio l'anno dopo, a dicembre del 1872.

La prima tratta tra Losanna (piazza Chauderon) e Cheseaux-sur-Lausanne entrò in funzione il 4 novembre 1873 con trazione a vapore e materiale rotabile ricuperato dalla vecchia ferrovia del Moncenisio smantellata in seguito all'apertura della Galleria del Moncenisio (Fréjus) tra Francia e Italia. Echallens venne raggiunta e collegata il 1º giugno 1874.

Nei primi anni la circolazione dei convogli tra Avenue d'Echallens (a Losanna) e Prilly era preceduta da un agente che, di giorno con una bandiera e di notte con una lanterna, camminando davanti al treno avvertiva i pedoni del pericolo.

Il tratto tra Echallens e Bercher venne invece costruito ed esercito da un'altra società, la Central Vaudois che lo inaugurò il 24 novembre 1889 ma a causa del traffico modesto questa si trovò presto in dissesto finanziario. Il 1º gennaio 1913 il tratto ferroviario venne rilevato e fuso con quello tra Losanna ed Echallens dando luogo alla società LEB.

L'intera linea venne elettrificata nel 1936 a corrente continua alla tensione di 1500 volt; la tratta urbana di Losanna di Avenue d'Echallens e fino a Prilly fu alimentata alla tensione più bassa di 650 volt.

Nei primi anni novanta venne decisa la costruzione del tunnel fino al centro della città. Il 28 maggio 1995 il terminale di superficie Chauderon fu sostituito da una stazione sotterranea. Dal 28 maggio 2000 la linea venne prolungata fino a Losanna Flon.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

La ferrovia ha origine nel centro cittadino, a Losanna Flon, dalla stessa stazione della metropolitana M1 e M2 ricavata dalla trasformazione della ex ferrovia Losanna-Ouchy chiusa nel gennaio 2006. Il percorso dopo 500 metri a nord-ovest si innesta in un tunnel a doppio binario per la stazione Chauderon, comune alla metropolitana; dopo la linea ridiventa a binario unico. L'estremità del tunnel viene raggiunta dopo 988 metri dopodiché una ripida rampa del 60 per mille riporta la linea in superficie sul viale d'Echallens.

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

Stazioni e fermate
BSicon tKBHFa.svg Lausanne-Flon 472 m s.l.m.
BSicon tSTR.svg
BSicon tSTR.svg Tunnel di Chauderon
BSicon tBHF.svg Lausanne-Chauderon 471 m s.l.m.
BSicon tSTRe.svg
BSicon HST.svg 1,0 Montétan 498 m s.l.m.
BSicon HST.svg 1,6 Union-Prilly 510 m s.l.m.
BSicon HST.svg 2,2 Prilly-Chasseur 524 m s.l.m.
BSicon HST.svg 2,7 Cery-Fleur-de-Lys 542 m s.l.m.
BSicon BHF.svg 3,3 Jouxtens-Mézery 552 m s.l.m.
BSicon HST.svg 4,2 Le Lussex 590 m s.l.m.
BSicon BHF.svg 4,9 Romanel-sur-Lausanne 590 m s.l.m.
BSicon HST.svg 5,9 Vernand-Camarès 597 m s.l.m.
BSicon HST.svg 6,7 Bel-Air LEB 605 m s.l.m.
BSicon BHF.svg 7,4 Cheseaux 608 m s.l.m.
BSicon HST.svg 8,2 Les Ripes 623 m s.l.m.
BSicon HST.svg 9,2 Etagnières 628 m s.l.m.
BSicon BHF.svg 10,8 Assens 625 m s.l.m.
BSicon BHF.svg 14,2 Echallens 617 m s.l.m.
BSicon HST.svg 14,8 Sur Roche 625 m s.l.m.
BSicon HST.svg 15,2 Grésaley 622 m s.l.m.
BSicon BHF.svg 17,4 Sugnens 647 m s.l.m.
BSicon HST.svg 20,2 Fey 645 m s.l.m.
BSicon KBHFe.svg 22,8 Bercher 627 m s.l.m.
Treno della LEB alla stazione di Echallens

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN122925926 · ISNI: (EN0000 0001 0679 9659
Trasporti Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti