Fernando Aramburu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Fernando Aramburu a Dresda nel 2011

Fernando Aramburu Irigoyen (San Sebastián, 1959) è uno scrittore, poeta e saggista spagnolo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Scrittore basco, nasce a San Sebastián nel 1959 e compie gli studi di Filologia ispanica all’Università di Saragozza[1].

Insegna per alcuni anni spagnolo in Germania e comincia a dedicarsi alla scrittura spaziando nella sua vasta produzione dai romanzi e i racconti alle poesie, i saggi e i libri per ragazzi[2].

La sua ultima opera, Patria ha ricevuto il prestigioso Premio de la Crítica 2016[3] e, nel 2018, il Premio Strega Europeo[4] e il Premio letterario Giuseppe Tomasi di Lampedusa[5].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Romanzi[modifica | modifica wikitesto]

  • Fuegos con limón (1996)
  • Los ojos vacíos (2000)
  • Il trombettista dell'Utopia (El trompetista del Utopía, 2003), Roma, La Nuova Frontiera, 2005 traduzione di Attilio Castellucci ISBN 88-8373-058-5.
  • Bami sin sombra (2005)
  • Viaje con Clara por Alemania (2010)
  • Anni lenti (Años lentos, 2012), Milano, Guanda, 2018 traduzione di Bruno Arpaia ISBN 978-88-235-2085-1.
  • La gran Marivián (2013)
  • Ávidas pretensiones (2014)
  • Patria (2016), Milano, Guanda, 2017 traduzione di Bruno Arpaia ISBN 978-88-235-1910-7.

Racconti[modifica | modifica wikitesto]

  • No ser no duele (1997)
  • El artista y su cadáver (2002)
  • Los peces de la amargura (2006)
I pesci dell'amarezza, Roma, La Nuova Frontiera, 2008 traduzione di Elisa Tramontin ISBN 978-88-8373-107-5.
Dopo le fiamme, Parma, Guanda, 2019 traduzione di Elisa Tramontin ISBN 978-88-235-2203-9.
  • El vigilante del fiordo (2011)

Narrativa per l'infanzia[modifica | modifica wikitesto]

  • El ladrón de ladrillos (1998)
  • Mariluz y los niños voladores (2003)
  • Vita di un pidocchio chiamato Mattia (Vida de un piojo llamado Matías, 2004), Milano, Adriano Salani Editore, 2008 illustrazioni di Raúl Arias ISBN 978-88-8451-854-5.
  • Mariluz y sus extrañas aventuras (2013)

Saggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Las letras entornadas (2015)

Poesia[modifica | modifica wikitesto]

  • El librillo (1981)
  • Ave Sombra/Itzal Hegazti (1981)
  • Bruma y conciencia/Lambroa eta kontzientzia (1977-1990) (1993)
  • El librillo (1995)
  • Yo quisiera llover (2010)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Scheda dell'autore, su illibraio.it. URL consultato il 13 settembre 2017.
  2. ^ Profilo dello scrittore, su festivaletteratura.it. URL consultato il 13 settembre 2017 (archiviato dall'url originale il 13 settembre 2017).
  3. ^ Fernando Aramburu gana el premio de la Crítica por su libro ‘Patria’, su elpais.com. URL consultato il 13 settembre 2017.
  4. ^ Aramburu, autore di “Patria”, vince il premio Strega Europeo 2018, su illibraio.it, 13 maggio 2018. URL consultato il 14 maggio 2018.
  5. ^ Elisabbetta Favale, Premio Letterario Internazionale Giuseppe Tomasi di Lampedusa 2018 Vince Patria di Aramburu, su linkiesta.it, 2 luglio 2018. URL consultato il 31 luglio 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN59369238 · ISNI (EN0000 0001 2135 2302 · LCCN (ENn96053350 · GND (DE12184028X · BNF (FRcb150430352 (data) · WorldCat Identities (ENn96-053350