Ferdinando Arborio Gattinara di Breme

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Heraldic Crown of Spanish Dukes (Variant 1).svg
Ferdinando Arborio Gattinara di Breme
Ferdinando Arborio Gattinara di Breme.jpg
Fotografica del Duca Ferdinando Arborio Gattinara di Breme
Duca di Sartinara Marchese di Breme
Stemma
In carica 25 ottobre 1819 –
21 gennaio 1869
Predecessore Filiippo Arborio di Gattinara
Successore Alfonso Arborio Gattinara
Trattamento Don
Nascita Milano, 30 aprile 1807
Morte Firenze, 21 gennaio 1869
Dinastia Arborio Gattinara
Padre Filiippo Arborio di Gattinara
Madre Mariann Carlotta
Consorte Luisa dal Pozzo della Cisterna
Figli Alfonso Arborio Gattinara
Religione Cattolicesimo
Ferdinando Arborio Gattinara di Breme
Ferdinando Arborio Gattinara di Breme.jpg

Senatore del Regno di Sardegna
Durata mandato 18 dicembre 1849 –
21 gennaio 1869
Legislature dalla IV
Tipo nomina Categoria: 21
Incarichi parlamentari
Deputazioni:
  • Membro della Deputazione incaricata di assistere alla funzione religiosa per l'anniversario dello Statuto (25 febbraio 1851)
Sito istituzionale

Dati generali
Professione Possidente

Ferdinando Arborio Gattinara di Breme, titolo d'uso Arborio Gattinara di Sartirana (Milano, 30 aprile 1807Firenze, 21 gennaio 1869), è stato un entomologo e politico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Appartenente alla nobile famiglia degli Arborio Gattinara e figlio del marchese Filippo, sposò la nobile Luisa Dal Pozzo della Cisterna da cui ebbe un figlio, Alfonso, senatore del Regno d'Italia. Nel 1827 come dono di nozze alla principessa, fece costruire una splendida Villa affacciata sulla cornice piemontese del Lago Maggiore, dimora che divenne così la sua residenza lacustre. La Villa è tutt'ora di proprietà dei Marchesi dal Pozzo d'Annone: charme e romanticismo sono le caratteristiche di una tra le ville più antiche del lago, che conserva tutto il sapore dell'epoca Vittoriana. Conte di Sartirana e Marchese di Breme dalla nascita, il Re gli concesse il titolo di Duca di Sartirana il 26 maggio 1867. Giovane, studiò scienze naturali, diventando così un eccellente entomologo. Il 18 dicembre 1849 venne nominato senatore del Regno di Sardegna. Abitò nel Castello di Sartirana nel circondario di Mortara, poi nella Villa La Tesoriera a Torino e infine con l'Unità d'Italia a Roma. Gran maestro delle cerimonie di corte a Torino, divenne Prefetto di palazzo e introduttore degli ambasciatori. Fu membro del Consiglio della Direzione generale dei Teatri del Regno; socio onorario del Museo industriale italiano di Torino; socio corrispondente dell'Accademia delle scienze di Torino, socio dell'Accademia d'agricoltura di Torino, membro onorario della Società di agricoltura, industria e commercio di Torino, Vicepresidente dal 1851 al 1852 e Presidente dell'Accademia d'agricoltura di Torino dal 1858 al 1862; Socio onorario, Direttore generale e Presidente dell'Accademia albertina di Torino; Presidente della Società promotrice delle belle arti di Torino; Ministro di Stato.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze sabaude[modifica | modifica wikitesto]

Commendatore dell'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro
— 12 marzo 1850
Grande ufficiale dell'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro - nastrino per uniforme ordinaria Grande ufficiale dell'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro
— 25 marzo 1858
Gran Croce decorato di gran cordone dell'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro - nastrino per uniforme ordinaria Gran Croce decorato di gran cordone dell'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro
— 30 dicembre 1861
Gran Croce decorato di gran cordone dell'Ordine della Corona d'Italia - nastrino per uniforme ordinaria Gran Croce decorato di gran cordone dell'Ordine della Corona d'Italia
— 22 aprile 1868

Onorificenze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Commendatore dell'Ordine della Legion d'onore (Francia) - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine della Legion d'onore (Francia)
Grande ufficiale dell'Ordine della Legion d'onore (Francia) - nastrino per uniforme ordinaria Grande ufficiale dell'Ordine della Legion d'onore (Francia)
Gran Croce dell'Ordine di Cristo (Portogallo) - nastrino per uniforme ordinaria Gran Croce dell'Ordine di Cristo (Portogallo)
Gran Croce dell'Ordine dell'Immacolata Concezione di Vila Viçosa (Portogallo) - nastrino per uniforme ordinaria Gran Croce dell'Ordine dell'Immacolata Concezione di Vila Viçosa (Portogallo)
Gran cordone dell'Ordine di S. Stanislao (Russia) - nastrino per uniforme ordinaria Gran cordone dell'Ordine di S. Stanislao (Russia)
Gran cordone dell'Ordine di Sant'Olav (Svezia e Norvegia) - nastrino per uniforme ordinaria Gran cordone dell'Ordine di Sant'Olav (Svezia e Norvegia)
Grand'Ufficiale dell'Ordine di Nichan Iftikar (Tunisia) - nastrino per uniforme ordinaria Grand'Ufficiale dell'Ordine di Nichan Iftikar (Tunisia)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN76588000 · ISNI (EN0000 0000 0271 0242 · GND (DE128621249 · BNF (FRcb14969457r (data) · CERL cnp00501734 · WorldCat Identities (ENviaf-76588000
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie