Felice Cimatti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Felice Cimatti

Felice Cimatti (Roma, 20 settembre 1959) è uno scrittore e filosofo italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureato in filosofia alla Sapienza, con una tesi sui linguaggi animali, relatore Tullio De Mauro, insegna Filosofia della comunicazione, Semiotica e teoria dell'argomentazione, Teoria della mente e Filosofia italiana contemporanea all'Università della Calabria ad Arcavacata di Rende[1]. È condirettore, assieme a Francesca Piazza e Alfredo Paternoster, della Rivista Italiana di Filosofia del Linguaggio[2].

È uno dei conduttori del programma radiofonico Fahrenheit, su Rai Radio 3[3] dedicato ai libri e alle idee. Il 26 maggio 2012; riceve il Premio Musatti 2012 conferito dalla Società Psicoanalitica Italiana[4]. Dal 2015 conduce il programma televisivo Zettel, fare filosofia, per Rai Cultura {{http://www.raiscuola.rai.it/cerca.aspx?s=zettel%20fare%20filosofia}}.

È figlio del poeta Pietro Cimatti e della pittrice Laura Giometti.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Narrativa[modifica | modifica wikitesto]

  • Senza colpa , 2010, Marcos y Marcos)
  • 37ª giornata in C'è un grande prato verde. 38 scrittori raccontano il campionato di calcio 2012/13, a cura di Carlo D'Amicis, 2013, Manni Editori

Mostre[modifica | modifica wikitesto]

  • Bestie 13 febbraio 2013, Bestie, presso la Galleria M.A.D., via Giovanni Pierluigi da Palestrina, 62-64-66 Roma.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dipartmento di filosofia, dipfilosofia.unical.it. URL consultato il 29 settembre 2013.
  2. ^ Direzione, rifl.unical.it. URL consultato il 29 settembre 2013.
  3. ^ Radio Tre
  4. ^ Premio Cesare Musatti a Felice Cimatti, spiweb.it. URL consultato il 29 settembre 2013.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN48544096 · SBN: IT\ICCU\PUVV\162477 · BNF: (FRcb158852626 (data)