Felice Catalano di Melilli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Felice Catalano di Melilli

Felice Catalano di Melilli (Catania, 24 gennaio 191430 marzo 2003) è stato un diplomatico italiano, Segretario generale del Ministero degli Affari Esteri dal 1965 al 1966 e, successivamente, Gran Cancelliere del Sovrano militare ordine di Malta.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Discendente da famiglia iscritta all'ordine nobiliare siciliano, Felice Catalano di Melilli accede alla carriera diplomatica nel 1938.

Nel 1945 è Primo Segretario dell'Ambasciata italiana a Washington[1]. Il 7 maggio 1946 è creato barone motu proprio del principe Umberto di Savoia, Luogotenente del Regno[2].

Nel 1965 svolge funzioni di Segretario generale del Ministero degli Affari Esteri, sino al 1966[1]. È poi ambasciatore al Cairo dal '67 al '69[3]; consigliere diplomatico del Presidente del Consiglio con Moro, Leone e Rumor dal '69 al '71; Rappresentante permanente presso il Consiglio atlantico a Bruxelles dal '71 al 1º febbraio 1979[1], giorno del suo collocamento a riposo[4].

Dal 15 febbraio 1980 al 19 aprile 1997, Catalano di Melilli è nominato Gran Cancelliere dell'Ordine di Malta[5], carica subordinata solo al Gran maestro, con attribuzioni paragonabili a quelle di un Ministro dell'interno e di un Ministro degli esteri.

Suo figlio Antonio Catalano Di Melilli è attualmente un diplomatico di carriera ed è stato ambasciatore d'Italia a Lisbona e a Copenaghen.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere di gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica italiana - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica italiana
— 27 dicembre 1968[6]
Balì, Cavaliere di Gran Croce in Obbedienza del Sovrano Militare Ordine di Malta - nastrino per uniforme ordinaria Balì, Cavaliere di Gran Croce in Obbedienza del Sovrano Militare Ordine di Malta

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Ordine di Malta, 2 aprile 2003
  2. ^ Provvedimenti nobiliari di Umberto II Archiviato il 23 novembre 2013 in Internet Archive.
  3. ^ Albo degli ambasciatori d'Italia in Egitto[collegamento interrotto]
  4. ^ Diplomatici cessati dal 1946 al 2004
  5. ^ Sovereign Military Order of Malta
  6. ^ Sito web del Quirinale: dettaglio decorato.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie