Federico Manca

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Federico Manca. Italian chess player. Italian Team Championship, Civitanova Marche (Italy), April 29th/May 3rd, 2015

Federico Manca (Padova, 6 maggio 1969) è uno scacchista italiano, Maestro Internazionale.

Maestro Internazionale a partire dal 1990, durante quest'annata ha vinto la medaglia di bronzo individuale (come seconda riserva) alle Olimpiadi degli scacchi del 1990 di Novi Sad, è arrivato secondo al campionato italiano di Chianciano Terme e vince il Memorial Flesh in Ungheria. Ripete il secondo posto al campionato italiano nel 1993, mentre nel 2006 arriva terzo.

Il suo record nel rating mondiale lo ottiene nella classifica FIDE di ottobre 2012 dove ottiene 2433 punti Elo .[1]

Carriera scacchistica[modifica | modifica wikitesto]

Federico Manca nasce a Padova ed inizia a giocare a scacchi ad 8 anni, imparando dai suoi fratelli. Si iscrive giovanissimo al circolo scacchistico Padovano di Piazza Insurrezione, dove migliora velocemente e all'età di 10 anni vince il Campionato Veneto Juniores. A 14 anni diventa il più giovane Candidato Maestro d'Italia, a 15 anni partecipa rappresentando l'Italia al torneo a squadre internazionale di Tunisi, dove ottiene un prestigioso 4 punti su 5. Ottiene la prima norma di Maestro FSI nel 1986 arrivando secondo al festival di Madonna di Campiglio, titolo che viene confermato nel 1987 al torneo internazionale di Imperia.

Nel 1988 ottiene un prestigioso secondo posto nel torneo internazionale juniores di Sas Van Gent nei Paesi Bassi, mentre nel 1989 partecipa al campionato Europeo Juniores dove arriva tredicesimo, in un'edizione con giocatori del calibro di Michael Adams, uno dei migliori scacchisti al mondo. Nello stesso anno partecipa all'Open di Cappelle la Grande dove si piazza sesto a pari merito. Nell'Open di Lugano riesce ad ottenere la prima norma di Maestro Internazionale, sfiorando quella di Grande Maestro; nello stesso anno contribuisce a portare per la seconda volta in finale la squadra di Padova nel campionato Italiano a squadre.

Nel 1990 arriva al terzo posto nel torneo sussidiario di Reggio Emilia, al secondo posto nei campionati Italiani di Categoria di Montone e al secondo posto al campionato Italiano assoluto di Chianciano Terme, preceduto da Stefano Tatai. Nello stesso anno vince il memorial Flesch in Ungheria ed ottiene il titolo di Maestro Internazionale; viene convocato a far parte della nazionale Italiana di Scacchi a Novi Sad in Jugoslavia dove con 8 su 10 ottiene la medaglia di bronzo come Riserva, con una performance di 2570. Il suo miglior risultato può essere considerato il quarto posto nel torneo di Reggio Emilia del 1993, dove vinse con il GM Azmaiparasvili, numero 11 della classifica mondiale.

Vince diversi titoli a squadre con la compagine del Marostica: Firenze 1993, Montecatini 1997, Palermo 2007. Nel 1994 vince il torneo di Mogliano Veneto e nello stesso anno vince il Master di Corridonia nelle Marche.

Nel 2006 arriva terzo nel campionato assoluto di Cremona dopo Michele Godena e Fabiano Caruana.

Ha fatto parte della Nazionale Italiana a Novi Sad 1990, a Mosca 1994, a Brno 2006, ad Atene 2008 e a Pechino 2008. All'estero ha militato nel campionato di club nella squadra Austriaca del Leoben nella serie B, ed in quella belga del Liegi.

Nel 2007 ha fondato insieme a Franco Alessandro la Scuola di scacchi Federico Manca e tra i suoi allievi la scuola vanta la campionessa italiana Alessia Santeramo.

Nel giugno 2017 vince a Budapest il First Saturday GM June con 6 punti su 9.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]