Farmacopea Ufficiale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando la voce generica che parla delle farmacopee ufficiali dei vari paesi mondiali, vedi Farmacopea.

La Farmacopea Ufficiale (Fu), è il testo contenente i requisiti e le caratteristiche delle sostanze farmaceutiche definite secondo standard specifici dall'organismo di controllo ufficiale (ISS) della Repubblica Italiana. È una delle principali farmacopee mondiali ed è vigilata dal Ministero della Salute e fa parte del Sistema Sanitario Nazionale.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La prima Farmacopea Ufficiale venne pubblicata Il 3 maggio del 1892 (Regno d'Italia) che inglobava le farmacopee in vigore prima dell'unificazione dell'Italia. L'istituzione del testo unitario, è avvenuta durante le leggi sanitarie nel 1934. Al 2014 vi sono state 12 edizioni ufficiali con relativi aggiornamenti.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La farmacopea ufficiale è stata istituita dal testo unitario delle leggi sanitarie nel 1934. Essa viene redatta da una apposita commissione di esperti nominata dal ministero della sanità. Il testo dell'ultima edizione (la XII, che sostituisce a tutti gli effetti il testo base e il primo supplemento dell'XI edizione) della "«Farmacopea Ufficiale» della Repubblica italiana" è stato approvato con Comunicato del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali del 3 dicembre 2008[1] ed è entrato in vigore il 31 marzo 2009. Esso è articolato in otto tabelle che raccolgono prescrizioni con valore legale, caratteristiche e metodi di analisi e controllo di farmaci e formule. Sono presenti elenchi dei pesi atomici, delle sostanze medicinali obbligatorie (comprese quelle velenose da conservare in luogo sicuro), degli apparecchi e strumenti obbligatori e dei prodotti da vendere solo dietro prescrizione medica. È inclusa inoltre una nomenclatura completa dei composti farmaceutici, con relative modalità di conservazione e di etichettatura.

Secondo quanto previsto dalla legge istitutiva[2], una copia della "farmacopea ufficiale della Repubblica italiana" in vigore deve essere conservata in ogni farmacia e consultabile al pubblico.

Hanno comunque validità in Italia anche la 6a edizione della farmacopea europea e le farmacopee in vigore negli Stati membri dell'Unione europea, pur non essendovi alcun obbligo di detenzione di questi testi nelle farmacie italiane[3].

Testi in vigore[modifica | modifica wikitesto]

La Farmacopea Ufficiale è costituita dalla Farmacopea Europea (Ph Eur) e dalla Farmacopea Ufficiale (Fu). I testi in vigore sono:[4]

  • XII Edizione della Farmacopea Ufficiale della Repubblica Italiana;
  • Aggiornamento e correzione della XII Edizione della Farmacopea Ufficiale della Repubblica Italiana;
  • 8ª Edizione della Farmacopea Europea dal 1º Gennaio 2014 e Supplemento 8.1 (1 aprile 2014), Supplemento 8.2 (1 luglio 2014).

Contenuto della Farmacopea Italiana XII Ed.[modifica | modifica wikitesto]

Il testo è composto da 5 capitoli così suddivisi:

Capitoli generali
  1. Prescrizioni generali della Farmacopea Europea e della Farmacopea Italiana
  2. Metodi di analisi (apparecchiature, metodi generali fisici e fisico-chimici, identificazione, saggi limite, saggi biologici, dosaggi biologici, metodi generali di farmacognosia, saggi e procedimenti tecnologici)
  3. Materiali usati nella fabbricazione di contenitori e Contenitori
  4. Reattivi
  5. Argomenti generali
Monografie
  1. Monografie generali, forme farmaceutiche, materie prime, preparazioni farmaceutiche specifiche, preparazioni omeopatiche
Tabelle
Norme di buona preparazione dei medicinali in farmacia
Norme di buona preparazione dei radiofarmaci per medicina nucleare

Il capitolo “Tabelle” è importante in quanto contiene sette tabelle di riferimento normativo:

  1. Masse atomiche relative;
  2. Sostanze medicinali di cui le farmacie debbono essere obbligatoriamente fornite.
  3. Sostanze da tenere in armadio chiuso a chiave
  4. Elenco dei prodotti da vendere solo dietro presentazione di ricetta medica.
  5. Elenco dei prodotti da vendere solo dietro presentazione di ricetta medica da rinnovare ogni volta.
  6. Apparecchi ed utensili obbligatori in farmacia.
  7. Elenco delle sostanze, loro sali e preparazioni ad azione stupefacente o psicotropa.
  8. Dosi dei medicinali per l'adulto oltre le quali il farmacista non deve fare la spedizione senza una dichiarazione specifica del medico.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Comunicato del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, pubblicato nella Gazzetta ufficiale della Repubblica Italiana, Serie generale, n. 304 del 31 dicembre 2008, p. 50.
  2. ^ Regio decreto n. 1265 del 27 luglio 1934, art. 123.
  3. ^ P. Cicconetti. Il Farmacista, maggio 2009, 25-27.
  4. ^ dati aggiornati 2014, iss.it. URL consultato il 30 novembre 2014.