Fabrizio Campanelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Fabrizio Campanelli (Livorno, 22 novembre 1973) è un compositore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Vive in Italia, e lavora presso Candle Studio a Milano, da lui stesso fondata.[1]

È autore delle musiche di numerose campagne pubblicitarie, documentari e film tra cui Solo un padre, per il quale riceve la nomination al David di Donatello 2009 e al Nastro d'Argento 2009 per la migliore canzone originale[2] con Per fare a meno di te, interpretata da Giorgia e Come diventare grandi nonostante i genitori, per il quale riceve la nomination al David di Donatello 2017 per la miglior canzone originale con I Can See the Stars interpretata da Leonardo Cecchi, Eleonora Gaggero e Beatrice Vendramin.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Documentari[modifica | modifica wikitesto]

  • Where Architects Live, regia di Francesca Molteni (2014)
  • Fukushima: A Nuclear Story, regia di Matteo Gagliardi (2015)
  • Gianni Berengo Gardin: My Life in a Click, regia di Max Losito (2016)
  • SuperDesign. Italian Radical Design 1965 - 1975, regia di Francesca Molteni (2017)
  • Il potere dell'archivio. Renzo Piano Building Workshop, regia di Francesca Molteni (2018)
  • NEWMUSEUM(S). Stories of Company, Archives and Museums, regia di Francesca Molteni (2018)
  • Balla - Il signore della luce, regia di Franco Rado (2021)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Biografia su Candle Studio, su candlestudio.it. URL consultato il 18 ottobre 2011 (archiviato dall'url originale il 7 marzo 2012).
  2. ^ Premi e nomination, su movieplayer.it. URL consultato il 18 ottobre 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]