Europa Universalis (serie)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Europa Universalis, abbreviata spesso in EU, è una serie di videogiochi di strategia in tempo reale sviluppata dalla Paradox Interactive e pubblicati su PC da Strategy First, Koch Media e infine dalla Paradox stessa. I capitoli principali della serie sono quattro e sono apparsi su Microsoft Windows, macOS e Linux (la quarta iterazione).

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Tutti i giochi della serie prevedono che il giocatore prenda il controllo di una nazione del mondo tra tutte quelle disponibili in un certo periodo storico. Lo scopo è di governarla, decidendo la linea politica, economia ed eventuali azioni militari. Si potrà quindi reclutare, dichiarare guerra, acquisire nuovi territori, colonizzare terre, migliorare città, gestire la tassazione, la ricerca tecnologica, il commercio e la diplomazia. Le altre nazioni non selezionate sono gestite dall'IA o da un misto di altri giocatori (connessi in LAN o internet) e IA[1].

La coerenza storica degli avvenimenti è sempre stata un punto centrale per il franchise tanto da essere definito storico-strategico. Sono così riportate le principali guerre, riforme religiose, colonizzazioni, annessioni, scoperte, rivolte e crisi. Le decisioni prese dall'avvio della partita però possono modificare anche radicalmente il corso della storia nel gioco. Il periodo storico di riferimento per la serie principale va generalmente dalla scoperta dell'america del 1492 alla rivoluzione francese del 1789, ma in alcuni giochi o espansioni è stato esteso arrivando a coprire dal 1399 al 1821.

La curva di apprendimento per questa serie è ripida per la mancanza quasi totale di tutorial (presenti solo nell'ultimo titolo) e gli innumerevoli parametri da tenere sotto controllo per ogni decisione. I videogiochi oltretutto non sono distribuiti in lingua italiana[2].

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

I videogiochi della serie, seppur definibili in tempo reale, hanno delle caratteristiche proprie dei videogiochi a turni e gestionali. Il tempo è strutturato come una sequenza di giorni, ma è possibile mettere il gioco in pausa per dare ordini alle truppe, riflettere sulle conseguenze di un avvenimento o gestire la nazione. Inoltre lo scorrere dei giorni può essere velocizzato o rallentato a piacimento. Gli aspetti finanziari, diplomatici, religiosi, culturali, tecnologici e commerciali sono invece strutturati in maniera minuziosa offrendo ampio controllo al giocatore.

Solo a partire da Europa universalis 3 i giochi possiedono un motore grafico 3D mentre i predecessori sono 2D.

Videogiochi della serie[modifica | modifica wikitesto]

Principale[modifica | modifica wikitesto]

  • Europa Universalis - del 2000
  • Europa Universalis II - del 2002, ha un'espansione (Asian Chapters)
  • Europa Universalis III - del 2007, ha quattro espansioni (Napoleon's Ambition, In Nomine, Heir to the Throne, Divine Wind)
  • Europa Universalis IV - del 2013, ha attualmente sedici espansioni (Conquest of Paradise, Wealth of Nations, Res Publica, Art of War, El Dorado, Common Sense, The Cossacks, Mare Nostrum, Rights of Man, Mandate of Heaven, Third Rome, Cradle of Civilization, Rule Britannia, Dharma, Golden Century, Emperor)

Spin-off[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Multiplayer - Europa Universalis 4 Wiki, su www.eu4wiki.com. URL consultato il 14 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 6 dicembre 2015).
  2. ^ La traduzione è però realizzata dalla community e può essere scaricata da Il Sito Italiano dei giochi Paradox, Battlegrounds of Paradox.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi