Europa Point

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Europa Point
Europa Point
Europa Point visto dallo Stretto di Gibilterra.
Stato Regno Unito Regno Unito
   Gibilterra Gibilterra
Massa d'acqua Stretto di Gibilterra
Coordinate 36°06′34.59″N 5°20′46.54″W / 36.109609°N 5.34626°W36.109609; -5.34626Coordinate: 36°06′34.59″N 5°20′46.54″W / 36.109609°N 5.34626°W36.109609; -5.34626
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Gibilterra
Europa Point
Europa Point

Europa Point (in spagnolo Punta de Europa) è il punto più meridionale di Gibilterra, talvolta è erroneamente considerato la punta più meridionale d'Europa. Si trova sulla Rocca di Gibilterra, la zona è costituita da alcune piccole zone pianeggianti e da alcune costruzioni. Nei giorni limpidi si può vedere l'Africa oltre lo Stretto di Gibilterra incluso il Rif marocchino e la città spagnola di Ceuta.

Sulla punta si trovano importanti edifici: la Moschea Ibrahim-al-Ibrahim, il santuario cattolico della Nostra Signora dell'Europa e un faro.

Europa Point era facilmente collegato con il resto della colonia con il Dudley Ward Tunnel, chiuso per ragioni di sicurezza dopo una frana nel 2002.

Faro[modifica | modifica wikitesto]

Il faro.

Il faro di Europa Point fu costruito dal governatore Sir Alexander Woodford tra il 1838 e il 1841. È stato completamente automatizzato nel febbraio del 1994 ed è visibile ad una distanza di 27 km. È il faro più meridionale di responsabilità del Trinity House, e l'unico al di fuori del Regno Unito.

Santuario di Nostra Signora dell'Europa[modifica | modifica wikitesto]

Il Santuario di Nostra Signora dell'Europa, fondata dai Mori come moschea

Costruita come moschea dai Mori, il 20 agosto 1462, giorno della festa di Bernardo di Chiaravalle, gli spagnoli guidati da Don Rodrigo Ponce de Leon riconquistarono Gibilterra. La piccola moschea fu convertita in santuario cristiano intitolato alla Nostra Signora dell'Europa, con l'intenzione di consacrare a Dio, tramite Maria, l'Europa come punto di preghiera da una delle sue estremità. Nel 1979 papa Giovanni Paolo II ha ufficialmente approvato il titolo di Nostra Signora dell'Europa come patrona di Gibilterra, quindi poco dopo il santuario venne restaurato.

Moschea Ibrahim-al-Ibrahim[modifica | modifica wikitesto]

La moschea Ibrahim-al-Ibrahim

Nel 1995 con finanziamenti sauditi di Re Fahd è stata costruita la moschea Ibrahim-al-Ibrahim che è stata completata nel 1997.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Ferrer‐Gallardo, X., & Van Houtum, H. (2013). Europe without an Endpoint. Period. Tijdschrift voor economische en sociale geografie, 104(2), 243-249.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]