Ethel Greenglass

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Foto segnaletica di Ethel Greenglass

Ethel Greenglass, coniugata Rosenberg (New York, 28 settembre 1915Penitenziario di Sing Sing, 19 giugno 1953), è stata un'attivista comunista statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Aspirante attrice e cantante, dovette però accontentarsi di un impiego da segretaria in una società di spedizioni. Interessata alle lotte sindacali, aderì sin da giovane alla Lega dei giovani comunisti. A seguito del Caso Rosenberg, il 5 aprile 1951 venne condannata a morte insieme al marito Julius Rosenberg[1] per spionaggio a favore dell'Unione Sovietica. Nonostante i molti appelli internazionali per ottenere la grazia, la sentenza di morte venne eseguita, insieme a quella del marito, il 19 giugno 1953 nel Penitenziario di Sing Sing, a New York, tramite sedia elettrica.[2]

Omaggi[modifica | modifica wikitesto]

Il cantante Bob Dylan, nel 1983, compose per Ethel Greenglass ed il marito Julius Rosenberg la canzone Julius and Ethel[3], che però non fu inclusa nell'album in uscita quell'anno né pubblicata ufficialmente.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) L'edizione del 6 aprile 1951 del New York Times che riporta nell'articolo di spalla, la condanna a morte dei coniugi Rosenberg, nytimes.com. URL consultato il 16 gennaio 2016.
  2. ^ I Rosenberg e la bomba atomica, ilpost.it, 19 giugno 2013. URL consultato il 16 gennaio 2016.
  3. ^ Il testo e la traduzione della canzone di Bob Dylan, maggiesfarm.it. URL consultato il 16 gennaio 2016.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN54238154 · ISNI (EN0000 0001 1570 7816 · LCCN (ENn50048377 · GND (DE119387573 · BNF (FRcb12427293m (data) · NLA (EN36091313 · NDL (ENJA00525665 · WorldCat Identities (ENlccn-n50048377