Eriase Belardi Merlo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Eriase Belardi Merlo
Eriase Belardi Merlo.jpg
Eriase Belardi Merlo al Congresso Pci di Siena del 1989

Deputato della Repubblica Italiana
Durata mandato 5 luglio 1976 –
1º luglio 1987
Legislature VII, VIII, IX
Gruppo
parlamentare
PCI
Collegio Siena
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Partito Comunista Italiano (fino al 1991), Rifondazione Comunista (1991-1998), Partito dei Comunisti Italiani (dal 1998)
Professione funzionaria di partito

Eriase Belardi Merlo (Buonconvento, 12 febbraio 1934Siena, 26 novembre 2017) è stata una politica italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Eriase Berardi ha aderito sin da giovane al Partito comunista (PCI). Ella è poi stata membro della Segreteria provinciale e della Direzione nazionale della Federazione giovanile dei comunisti italiani, dirigente provinciale della CGIL, membro del Comitato federale, del Comitato direttivo federale e del Comitato centrale del PCI. Nel 1968, Belardi fu eletta nel Consiglio comunale di Siena e dal 1970 al 1974 fu assessore al bilancio e al decentramento. Nel 1976 divenne deputata, carica cui è stata confermata per tre legislature, fino al 1987.[1]

Nel 1991 ha aderito al Partito della Rifondazione Comunista, di cui è stata segretaria provinciale a Siena fino all'autunno 1998; poi ha aderito al Partito dei Comunisti Italiani.

È morta a Siena il 26 novembre 2017.[1]

Archivio[modifica | modifica wikitesto]

La documentazione è stata donata all' Archivio storico del movimento operaio democratico senese - ASMOS dalla stessa Eriase Belardi. Il fondo, dotato di inventario sommario a stampa, risulta ordinato dalla stessa Eriase Belardi secondo un criterio per materia (Comitato centrale di controllo; Congressi di sezione, di zona, provinciali e nazionali; Riunioni di partito, conferenze, comizi; Problemi relativi al mondo femminile; Elezioni amministrative e politiche; Politica economica; Miscellanea)[2].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

(elenco parziale)[1]

  • Le ragazze colligiane degli anni '40 raccontano: 'Non lasciate la nostra mano' , Siena, 1990.
  • Mi sveglio in un campo sotto un pioppo, giugno 1944, 2006
  • Il fronte di guerra a Buonconvento, anni cinquanta.
  • Il mio primo impegno politico alla Federazione giovanile comunista italiana, Monteriggioni, 2006.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Belardi Eriase, su SIUSA Sistema Informativo Unificato per le Soprintendenze Archivistiche. URL consultato il 19 marzo 2018.
  2. ^ Fondo Belardi Eriase, su SIUSA Sistema Informativo Unificato per le Soprintendenze Archivistiche. URL consultato il 6 settembre 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]